in

Paura nella Fregni House: costretti a chiamare i carabinieri e cambiare casa, ecco perché!

I ragazzi della Fregni House chiamano i carabinieri a causa di qualcuno che prendeva a pugni la loro porta. Cosa è successo?

Fregni House carabinieri
Fregni House carabinieri

I ragazzi della Fregni House sono stati costretti a chiamare i carabinieri. Verso le undici di sera i ragazzi stavano cenando e ad un certo punto hanno sentito qualcuno colpire forte la porta. All’inzio pensavano si trattesse di uno scherzo di uno di loro ma la realtà era un’altra. Ecco cosa hanno raccontato:

Praticamente ieri notte stavamo tutti a cena al tavolo, erano le 11. Ci iniziano a martellare di cazzotti la porta e noi ci guardiamo tra di noi, tutti in faccia, per vedere se era qualcuno di noi che magari stava a fa uno scherzo ma stavamo tutti a tavola. Vediamo dall’occhiello e c’era una mano davanti alla porta, siamo saliti su e Giulio Genova in cucina ha preso un coltello. Ognuno c’aveva qualcosa in mano, apriamo la porta per uscire e non c’è nessuno.

La storia però non finisce qui. I ragazzi della Fregni House sono tornati in casa per cercare di capire cosa stesse succedendo. Poco dopo sentono nuovamente dei rumori e Martina Rinaldi vede anche qualcuno nascosto dietro ad un muretto. Solo allora hanno deciso di chiamare i carbinieri.

Poi siamo tornati tutti al piano di sopra per sentire, tutti zitti, quello che succedeva e di nuovo un sasso nella finestra dove c’è il bagno e pugni alla porta. Abbiamo chiuso tutte le finestre e poi Martina ha detto che ha visto qualcuno chinato dietro ad un muretto. Allora lì Mattia Caniatti subito ha chiamato i carabinieri. Siamo usciti di casa per andarli a prendere armati di ascia. Fortunatemente poi è finito tutto.

I ragazzi si augurano che si sia trattato soltanto di uno scherzo. Comunque per precauzione hanno deciso di cambiare casa.

[FOTO: INSTAGRAM]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *