in

Ecco chi è Fraffrog, la “rana” più amata del web – tutte le informazioni

fraffrog, la rana più amata del web

Francesca Presentini è nata nel 1993 a Camucia, in Toscana. Frequenta l’Istituto Tecnico Agrario ma poi si appassiona ai video e alla grafica aprendo il suo canale YouTube con lo pseudonimo di Fraffrog.

Chi è Fraffrog? Tutte le curiosità su Francesca Presentini

Dal 2009 pubblica quindi i primi cortometraggi, animazioni e sketch proseguendo il suo percorso da video maker e cominciando così a vincere i primi concorsi per i suoi lavori. Sul suo canale troviamo infatti principalmente tutorial a tema grafico ma anche vlog, Q&A e tanto altro. Il tutto condito da una sana dose di (auto)ironia e simpatia.

Nel 2013 conduce, dal lunedì al venerdì, un programma su iLikeTV intitolato In Diretta Dalla Mia Stanza.

Parallelamente coltiva la sua passione per la grafica che prende vita nel primo lavoro cartaceo intitolato Il fantastico pianeta che sta nel sistema solare pubblicato nel 2014.

Nel frattempo continua a prendere parte ad eventi ed iniziative dedicate al mondo del web e molto altro come il FantaExpo, il LuccaComics e così via. Durante la sua recente partecipazione al Romics ci ha anticipato che sta curando la parte grafica del videogioco dark adventure Children of Silentown in collaborazione con la Elf Games.

Oltre all’amore per quello che è diventato il suo lavoro, a Fraffrog piace leggere, suonare e scrivere. Si definisce ironicamente “una persona che la vostra mamma non vi raccomanderebbe, ma vi assicuro che sono educata e mi pulisco sempre le scarpe prima di entrare in casa”.

I contenuti pubblicati online sono molto creativi e risultano molto apprezzati; a dimostrarlo sono i numeri. Gli iscritti al canale YouTube di Fraffrog sono 837.000 mentre su Instagram è seguita da 223.000 persone. Su Facebook e su Twitter quasi raggiunge i 50.000 followers. Inoltre il Moige, ovvero il Movimento Italiano Genitori, ha “promosso” la giovane influencer per la sua “incredibile capacità comunicativa anche solo attraverso il disegno; la sua versatilità è strabiliante, perché riesce a coniugare perfettamente il canale visivo con quello uditivo senza creare interferenze”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *