in

Coronavirus, i Ferragnez organizzano una raccolta fondi per la terapia intensiva – ecco come partecipare

Mentre gli influencer fanno a gara a chi la spara più grossa, anche stavolta i Ferragnez si distinguono per classe e tatto. Già nella giornata di ieri Chiara Ferragni aveva pubblicato un video dove invitava i suoi followers a restare a casa in una situazione così complessa come quella del Coronavirus: “Non facciamo cose stupide, sacrifichiamoci. È ora di cambiare le nostre abitudini“.

Oggi ecco un gesto (ancor più) concreto: Chiara e Fedez hanno deciso di donare 100mila euro in favore dell’ospedale San Raffaele di Milano. Quei soldi saranno destinati alla creazione di nuovi posti letto nel reparto di terapia intensiva e quindi necessari ad affrontare l’emergenza sanitaria del momento.

Non solo. Da oggi è attiva anche una raccolta fondi: tutti possono donare. “Rafforziamo la terapia intensiva“, è il claim dell’iniziativa. Basta collegarsi al sito Gofundme per dare il proprio contributo economico. A mezz’ora dal lancio i donatori sono già 7mila500 (salgono di minuto in minuto) e le donazioni hanno superato i 188mila euro.

The Ferragnez, la raccolta fondi pro Coronavirus: il loro messaggio

In questa fase davvero delicata, dal punto di vista sociale e sanitario, possiamo anche noi fare qualcosa. Medici e scienziati stanno facendo un lavoro importantissimo e vorremmo supportarli concretamente.

Per questo motivo abbiamo pensato di aiutare l’attivazione di una nuova terapia intensiva presso l’Ospedale San Raffaele di Milano. In questo momento le attrezzature necessarie per triplicare i posti letto di terapia intensiva e subintensiva sono: 
– Ventilatori
– Dispositivi di ventilazione non invasiva
– Monitoraggio emodinamico
– Monitor 

Anche una piccola donazione può fare la differenza.

Siamo in stretto contatto con i medici dell’ospedale San Raffaele di Milano. I fondi raccolti saranno direttamente devoluti all’ospedale per il rafforzamento della terapia intensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *