Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Fedez risponde alle accuse di Luis Sal: "Volevi utilizzarmi come se fossi un bancomat!"

Fedez contro Luis Sal
Fedez ha replicato a Luis Sal, accusandolo di aver strumentalizzato il suo addio per ottenere più soldi e di essersi dimenticato di avere delle responsabilità nei confronti dei lavoratori di Muschio Selvaggio!

Volano gli stracci tra Fedez e Luis Sal: i due ex amici, che insieme condividevano il podcast Muschio Selvaggio, dopo aver rotto la collaborazione, sono passati a scambiarsi reciproche accuse. Se ieri sera vi abbiamo raccontato la versione di Luis sulla fine del loro rapporto (in sintesi: il podcast era diventato sempre più incentrato su Fedez e sui suoi gossip; lui non aveva più potere decisionale; dopo Sanremo ha sentito il bisogno di lasciare e come risposta ha ricevuto offese e un’azione legale), oggi vi riportiamo la reazione di Federico Lucia alle parole dell’ex collega.

Nelle Storie Instagram il cantante esordisce dicendo di aver ricevuto dal suo ex compagno di podcast una marea di mer*a ingiustificata, poi ammette che è vero che è egocentrico, ma non è vero che Luis è una vittima, dato che, pur insoddisfatto da tempo per la direzione che stava prendendo Muschio Selvaggio, due settimane prima di rompere aveva fondato con lui una società e poi gli aveva chiesto 600mila euro per vendere le sue quote:

Ho cercato di evitare in tutti i modi questo teatrino inutile in cui gli unici che si divertiranno sarete voi. Il video in cui spiegavo l’assenze di Luis non puntava in alcun modo a buttare mer*a su di lui, a differenza del video che lui ha pubblicato oggi, quindi adesso mi trovo costretto a dover spiegare che la favoletta dell’egocentrico che sfrutta il pover Luis è vera, ma fino ad un certo punto. Se questo senso di oppressione che avevi nei miei confronti era latente da così tanto tempo, perché hai deciso di fondare una società insieme a me, due settimane prima di lasciarla, chiedendomi poi 600mila euro, per una società che non vale nemmeno la metà di quei soldi, vietandomi di dare delle spiegazioni, tramite il tuo manager e minacciando di raccontare la tua verità se io avessi usato semplicemente dire che tu avevi abbandonato il podcast per dedicarti ad altri progetti.

Nella seconda parte della sua risposta, Fedez ha ricordato a Luis che avere una società significa avere dei doveri, come pagare affitti e stipendi e ha sottolineato come, nonostante non stia facendo nulla, stia ancora guadagnando da Muschio Selvaggio. Poi l’ha accusato di avergli proibito di parlare per aumentare la pressione da parte dei fan del podcast, in modo da ottenere più soldi da lui:

Siamo due persone adulte. Quando si ha una società, non si può andarsene via rompendo il giochino e sbattendo la porta, perché “Oh mio dio mi sono stufato”. Tu, da quando hai deciso di abbandonare il podcast, hai smesso di pagare gli stipendi di persone che non sono multimilionarie come me e come te. Hai smesso di pagare gli affitti e hai lasciato dei debiti nei miei confronti. Nonostante questo, tu continui a guadagnare soldi dalle visualizzazioni, senza fare un ca**o. Quindi, anche se tu avessi avuto tutte le ragioni del mondo per andartene via, non ci si comporta come hai fatto tu, ma si onorano gli impegni, soprattutto nel rispetto di persone che lavorano e campano solo esclusivamente grazie a questo lavoro. Soprattutto si danno delle risposte al pubblico. Non impedisci al tuo partner di dare delle risposte, solamente perché vuoi far leva sulla pressione che sarebbe arrivata dai commenti per chiedere delle cifre astronomiche e utilizzarmi come se fossi un bancomat. Non sono nato ieri.

Fedez ha rispedito al mittente l’accusa di voler concordare a tavolino la spiegazione da dare ai loro fan circa la fine del loro rapporto, e ha completato la sua risposta invitando Luis a prendersi le sue responsabilità:

Ci tengo a dire che tutti i testi che sono stati inviati dall’avvocato di Luis, scritti credo da Luis, io non gli ho mai accettati, proprio perché ci tenevo che ognuno potesse dire la sua. Soprattutto mi sembra pacifico che nessuno abbia tentato di limitare la tua libertà di espressione, visto che il video è online, nessuno ti ha tolto le password, hai potuto dire quello che volevi. Così come tu rivendichi che il podcast sia ancora tuo, hai il diritto di usufruire di questo canale, ma avresti anche dei doveri che purtroppo non stai rispettando. Per quanto riguarda gli aspetti caratteriali di cui parla Luis: è assolutamente vero. Non ho mai nascosto i miei difetti. Cerco di lavorare in tal senso, anche tramite il podcast e soprattutto, tramite il podcast continuerò a lavorare anche per conto di Luis, perché ho preso degli impegni, nel rispetto delle persone che lavorano per noi e soprattutto perché mi piace farlo.

In conclusione Fedez ha ribadito: Sono pronto a prendere le mie colpe e le mie responsabilità. Quello che mi auguro è che dall’altra parte ci sia la stessa volontà“, poi ha specificato che per creare la società entrambi hanno messo soldi, ma i soldi sono finiti: “Abbiamo fatto un’assemblea dove abbiamo chiesto di aumentare il capitale, per pagare affitti e stipendi. Ci è stato negato questo aumento, quindi io personalmente sto pagando gli affitti e gli stipendi. Domani ci sarà una nuova assemblea dove spero Luis adempierà i suoi doveri“. Luis nella notte a risposto a Federico citando La calunnia è un venticello dell’opera Il barbiere di Siviglia (la calunnia consiste nell’incolpare ingiustamente qualcuno di un reato pur sapendolo innocente).

[FOTO: Instagram / YouTube]