in

Federico Fashion Style, arrivano le bambole da pettinare: ecco dove trovarle e quanto costano

Federico Fashion Style sbarca nei negozi di giocattoli. Dopo aver conquistato il pubblico televisivo con il suo Salone delle Meraviglie, e quello del web con la sua diatriba con Chiara Facchetti, il parrucchiere delle star pensa ora ai più piccoli, con un prodotto creato apposta per i bambini. Che cosa? Due bambole, da pettinare e acconciare come le clienti del suo centro. Scopriamole meglio!

Il tuo sogno è di seguire le orme di Federico Fashion Style? Le bambole firmate dal parrucchiere potrebbero aiutarti a realizzare i tuoi desideri. Tra quelle in vendita ce n’è una classica da circa 80 cm, una sposina con il velo pronta a salire all’altare. Per prepararla al giorno più bello della sua vita, una serie di accessori esclusivi come l’asciugacapelli giocattolo, la piastra giocattolo, la spazzola, una extension fucsia e una viola, una gonna e un velo removibili.

Un’altra è dedicata proprio all’hairstyling. Di fatti, si tratta di un busto di una ragazza dagli occhi celesti, con una folta chioma bionda da intrecciare ed allisciare. All’interno della confezione, oltre alla bambola da pettinare, anche tutti gli strumenti necessari per realizzare le acconciature: oltre alla styling head, anche l’immancabile asciugacapelli giocattolo e la spazzola, rigorosamente dorati.

Il costo della pupetta Federico Fashion Style Styling Head si aggira intorno ai 39.99 euro, mentre quello della bambola sposa è fissato a 59.99 euro. Le cifre di vendita hanno lasciato l’amaro in bocca a qualche fan, che forse si aspettava un prezzo inferiore per i giocattoli, realmente unici nel loro genere!

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Giovanni Arena, chi è il travel creator che esplora il mondo su TikTok? Tutto quello che c’è da sapere

Isabo

Isabo minaccia di chiudere con TikTok e Instagram per insulti razzisti alla sorella: “E’ colpa dei social se lei sta male”