Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

“Non faccio più le views di una volta!”, Favij spiega il motivo (e ha già trovato la soluzione!)

Favij
Le visualizzazioni dei video di Favij sono calate. Il creator ha una soluzione per ovviare al problema.

Dopo St3pny anche Favij ha deciso di parlare del calo di visualizzazioni che hanno subito i suoi video su YouTube. Ve lo diciamo subito: il creator non è preoccupato e ha già trovato una soluzione. Il suo discorso inizia con la valutazione del dato oggettivo:

Le views del mio canale sono calate rispetto a come erano un tempo. Una volta, quando io ho iniziato, c’erano pochi contenuti, quindi la gente se li andava a cercare sui canali. Oggi i contenuti arrivano in faccia agli spettatori, quindi non è più il creator che attira, ma il contenuto che fa il creator. Questo rende, soprattutto per chi fa questo lavoro da un sacco di tempo, molto meno performante, perché oggi c’è tutto sul web, perché su TikTok fa i video mia cugina e fa 8 milioni di visualizzazioni a TikTok. Chi li ferma più. Il concetto di views non esiste quasi più, nel senso che se un creator rimane attaccato al concetto di views fa una vita di m*rda. Dobbiamo farcene una ragione, perché ormai il web si evolve.

Favij pensa che un creator abbia una sola soluzione per superare la crisi del calo delle visualizzazioni: portare solo contenuti che gli piacciono. Il re di YouTube, infatti, si aspettava che prima o poi ci sarebbe stato un rallentamento nelle visualizzazioni (“Pensavo che tutto questo potesse durare 3/4 anni, ne sono passati 10. Io questa cosa me l’aspettavo dal giorno 1“). Il suo modo positivo di affrontare il problema dipende dal fatto che lui ha messo i soldi guadagnati da parte e dal fatto che lui detesta la fama e quindi non si spaventa ad avere meno visibilità:

La chiave è fare quello che ci piace. Se un creator fa quello che gli piace, non è mai, mai sconfitto. Nel 2017, con Battle Royale (di quello che inizia con la F), è iniziato il periodo del “dipende che cosa porti e non dipende chi sei”. Io ho detto no, perché non volevo portare qualcosa che non mi faceva divertire, anche a discapito delle views. In quel momento il mio canale è iniziato a calare. Ma ho portato quello che mi andava di fare e sono contento di questo. Ho fatto questa scelta con cognizione. Se oggi va Clash Royale e a me fa cag*re non lo porto. Non me ne frega dell’attenzione. Ne ho avuta più di quanto mi potessi immaginare.

Il creator conclude spiegando come proseguirà con il suo canale: con la totale libertà di una persona che fa il lavoro che gli piace, senza l’ansia dei numeri.

Voglio vivermi la vita nel modo più libero possibile. Oggi me la vivo meglio di prima. Prima avevo l’ansia dei numeri. Ora mi sento meno quel peso. Il discorso che sto facendo riguarda le views, non il personaggio, perché il personaggio Favij ormai è affermatissimo. Lavorativamente sono felice.

[FOTO: YouTube]