in

Enkk a Webboh:”Sogno di scrivere una canzone sui panini”

Enkk
Enkk

Enkk esce allo scoperto: durante la live su Twitch di ieri sera, in cui il sottoscritto ha intervistato Homyatol, anche Enkk, figura portante delle dirette, ha avuto la possibilità di raccontarsi. Lo studio, l’amore per la musica e un sogno: scrivere una canzone sui panini. Ecco cosa ci ha raccontato.

Enrico, di te si sa veramente ben poco: non sappiamo dove sei nato, quanti anni hai e se esisti veramente…

Si sa ben poco e così vorrei che rimanesse, ma ti dirò che sono nato in una città resa famosa dalle Olimpiadi del 2006, perché è stata capitale mondiale del curling. Sto parlando di Pinerolo.

Com’è nato Enkk?

Con pochissima fantasia: io mi chiamo Enrico. Le prime due lettere rimangono uguali, poi la prima iscrizione online che ho fatto è stata ad un gioco di biliardo, Carom 3D, e lì ho pensato che sarebbe stato bello avere un tono un po’ americano e ho aggiunto due K. Non mi ricordo quando, ma era appena uscito Windows Xp.

Enkk hai qualche esperienza da youtuber?

No, non ho mai frequentato la piattaforma. Ho guardato giusto qualche video americano, ma molto tardi. La prima cosa che ho visto è stata Twitch. Mi ha affascinato la cosa che fosse in live.

Cosa hai contro gli hashtag?

Sta tutto dietro un problema più grande: non sono bravo in queste cose. Io Instagram non ho mai saputo utilizzarlo e ad oggi faccio ancora fatica ad utilizzarlo da vero boomerone. Quando mi sono iscritto ho detto: “Voglio fare il diverso, io gli hashtag non li metto”.

Però funziona, sei l’unico in italia che non li usa. Sei il numero uno dei non hashtag. Non metterne mai uno sennò, non hai più la tua unicità. Enkk in cosa ti sei laureato?

View this post on Instagram

Io che mi laureo. Non so usare gli hashtag.

A post shared by Enkkfull (@enkkgram) on

Mi sono laureato in informatica a Torino. Triennale, poi ho fatto la magistrale. Poi ho iniziato il dottorato che ho quasi concluso. Ho consegnato la tesi e tra qualche mese dovrò difenderla. La mia carriera vera sarebbe l’accademia.

Dove è nata la tua passione per la cucina? Sei più bravo a cucinare o cantare? Te lo chiedo, perché oggi ho pensato: se tu partecipassi a un talent, facendoti supportare dalla tua fanbase, aggiungendoci il social media manager numero uno d’Italia, probabilmente potresti conquistare il mondo della musica italiana e poi quello americano…

Se mai decidessi di intraprendere una carriera del genere, vorrei fare una canzone che sembra che parli di una cosa nazional popolare e invece parla della fi*a. Probabilmente non potrai scrivere fi*a, quindi scriverai dei panini. Chi ha orecchie per intendere intenda. Nel mio singolo Panini, potrei parlare del momento in cui ti viene l’acquolina e così, invece è il momento in cui vuoi scopare. Vorrei che non lo capisse nessuno, tranne pochissimi. Credo che la musica rimarrà un grande hobby. Credo che la musica sia un elemento fondamentale dell’esistenza umana.

View this post on Instagram

Periodo di corona, e noi sensibilizziamo.

A post shared by Enkkfull (@enkkgram) on

Enkk sei juventino?

Queste sono illazioni. Non tifo calcio e non sopporto gli juventini che dicono che hanno più scudetti di quelli che hanno. Il tribunale ha stabilito un determinato numero, quindi non dite di altri scudetti.

Mi racconti un episodio indelebile del tuo legame con Homyatol?

Io e Andrea ci siamo visti per un totale di 5 ore nella nostra vita. Prima della quarantena lui mi ha salvato sul cellulare “Amico informatico di Paolo”, perché ero sempre nelle live di Paolocannone. Sporadicamente mi chiedeva: “Ho questo problema con Twitch, cosa devo fare?”. Il più bel ricordo è di quella volta che mi ha chiesto: “Non mi vanno gli alerts, come si aggiustano”? Poi non so come è successo che mi ha detto: “Vieni una volta in live”. Ci siamo divertiti a vicenda. E’ scoppiata la quarantena e abbiamo iniziato queste live. Ci siamo divertiti insieme.

Ringrazio Enrico per la disponibilità. Qui sotto potete trovare l’hashtag #Enkk.

3 Comments

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *