in

Elisa Maino a Il Giornale: “Mi piacerebbe fare X Factor, ma ho anche un piano B”

Elisa Maino
Elisa Maino

In una recente (lunga) intervista concessa a Il Giornale, Elisa Maino, giovane e seguitissima Youtuber e TikToker si è raccontata a cuore aperto, parlando del suo lavoro e dei suoi sogni futuri.

Oggi, Elisa Maino vanta su TikTok oltre 4 milioni di follower, su Instagram quasi 2 milioni, su YouTube quasi 700mila iscritti. Numeri impressionanti e, va detto, sempre più “diffusi” anche fra i suoi colleghi, che stanno piano piano abbandonando “il tubo” per il nuovo social del momento.

Riguardo al social network, a proposito, Elisa Maino ha commentato:

Penso che TikTok sia un’app davvero originale e completamente diversa dalle altre. Bene o male Facebook, Instagram e Snapchat si somigliano perché ognuno ha preso qualcosa dall’altro. TikTok è un mondo a sé perché ballare, recitare, puoi fare divertire in pochi secondi. Secondo me se investono su questa realtà potrebbe davvero far concorrenza agli altri colossi social.

Al di là dei social e di internet, in ogni caso, Elisa Maino è anche ben consapevole dell’importanza di costruirsi un percorso, diciamo così, alternativo.

Se potesse scegliere una carriera universitaria, infatti, Elisa opterebbe per Medicina, anche se è perfettamente consapevole degli sforzi che questa scelta richiederebbe. La Maino, in realtà, ha un pensiero fisso: il mondo dello spettacolo.

Come vero sogno nel cassetto, infatti, Elisa Maino ha quello di diventare conduttrice o giudice tv, magari di un talent show. Ecco le sue dichiarazioni in merito:

Ammiro tantissimo Cattelan e mi piace moltissimo il suo talk ‘E poi c’è Cattelan’. Mi piacerebbe fare una esperienza simile oppure il giudice a ‘X Factor’. Ho avuto anche la fortuna di conoscere Fiorello durante ‘Viva RaiPlay’, trovo sia un artista fantastico e aggiornatissimo sul mondo social.

elisa-maino

Ad oggi, oltre alla sua attività sul web, Elisa Maino è una delle conduttrici di RDS Next. Lavorare in radio, dice:

Mi sta aiutando ad avere più consapevolezza nel parlare. Esercitare dialettica in radio è un’ottima palestra e poi è molto bello confrontarsi in un sistema crossmediale tra mondo social e radio con i ragazzi che tornano da scuola e vogliono distrarsi un po’ con noi. Mi piace molto che si riesca ad interagire con loro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *