in ,

Chi è Domenico Bini, il cantante del video virale “Sta andando tutto male”

Domenico Bini è la star di cui avevamo bisogno. L’attempato (ma poi nemmeno così tanto) cantante e chitarrista sta facendo impazzire il web da settimane, con i suoi pezzi inediti dallo spiccato sapore politico.

I brani di Domenico, diventato particolarmente celebre e virale su Twitter, hanno al loro interno, tutti quanti, una forte critica alla società odierna e allo status quo.

Per molti versi, le canzoni di Domenico, più che al genere heavy metal al quale spesso si accosta, potrebbero in realtà essere paragonate al prog anni ’70. Certo, con molta, moltissima immaginazione.

Chi è Domenico Bini

domenico bini

Contrariamente ad ogni buon cinquantenne di Facebook che si rispetti, Domenico ha anche un profilo Instagram ufficiale, seguito da ben 8 mila follower. Tuttavia, è proprio sul social network di Mark Zuckerberg che pubblica il maggior numero di contenuti e, soprattutto, di informazioni personali.

In base a quello che Domenico Bini ci racconta di sé, di lui sappiamo che è nato a Trani, in Puglia, e che ha 53 anni.

Di lui sappiamo che è stato anche un agente di polizia penitenziaria, ancor prima di essere un “musicista e chitarrista presso sé stesso”.

Domenico, nonostante le apparenze, fa sul serio. Alle spalle, infatti, la webstar ha infatti anche un disco completo, intitolato Grazie mille ciao, che raccoglie alcuni dei suoi brani inediti fra cui Cos’è, Jinny, Il Vulcano e Un altro amore. Nell’album, inoltre, il musicista di diletta anche con un pezzo in inglese, intitolato Hero.

Ad oggi, probabilmente, il suo pezzo più famoso è Sta andando tutto male, trasformato dal web in un meme virale da utilizzarsi in particolari momenti di sconforto.

Il pezzo in questione è per ora disponibile solo su Youtube. Qui sotto potete recuperare dunque Sta andando tutto male.

Cliccando qui potete ascoltare in streaming Grazie mille ciao, il primo disco di inediti della carriera di Domenico Bini..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *