in

Discord: che cos’è, come funziona e chi la utilizza? Tutte le info sull’app

Che cos’è Discord? Scopriamo insieme alcuni dettagli sulla piattaforma di messaggistica istantanea più in voga del momento, usatissima dagli streamer di Twitch e ricca di servizi.

Discord è un’applicazione di comunicazione gratuita, simile a piattaforme che gran parte di voi già conosceranno, come Skype, Slack e Teams. Come funziona? L’utilizzo dell’app è piuttosto semplice: basta creare un account e connettersi con i propri amici, colleghi di lavoro, compagni di gioco con lo scambio dei propri dati, nickname e tag. Differentemente da quanto accade su altre piattaforme, infatti, è possibile condividere il nome con altri utenti. Sarà il tag, composto da numeri, a distinguerci dagli omonimi.

Inoltre, Discord offre l’opportunità di creare spazi di comunicazione, organizzati secondo un modello simile a quello di una casa. Ogni utente può creare un proprio server, l’infrastruttura principale, che racchiude stanze personalizzabili (testuali o vocali) a cui si può accedere tramite link d’invito. All’interno delle stanze è possibile scambiarsi messaggi testuali, effettuare riunioni audio e condividere file e schermi.

Chi utilizza Discord? Nonostante la piattaforma offra servizi validi a una moltitudine di tipologie di utenti, l’applicazione ha preso piede soprattuto tra gli appassionati di gaming, pubblico per cui fu progettata in principio. I servizi di Discord hanno ottenuto grande popolarità anche grazie ad alcuni utenti d’eccezione, come importanti atleti di eSports e streamer di Twitch. Tra i più famosi in Italia ad avere un proprio server ci sono Pow3r (qui il link d’invito) e Homyatol (qui il link).

Discord è una piattaforma gratuita, tuttavia è possibile acquistare Discord Nitro o Nitro Classic, versioni Premium dell’applicazione, che ne aumentano i servizi, come la possibilità di avere emoji animate o di cambiare il proprio tag.

Per scaricare Discord, disponibile per tutti i principali dispositivi, fissi e mobili, basta cliccare su questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *