in

Qual è il significato dei cognomi… dei membri della DefHouse? Sveliamo le loro origini!

Curiosi, particolari, alcune volte persino divertenti: i cognomi ci caratterizzano e raccontano la storia della nostra famiglia. Infatti il cognome di ogni famiglia ha origini antichissime, si parla del medioevo: i primi ad acquisire un cognome stabile furono i nobili, ereditandolo di padre in figlio. “Esplorare la genealogia e l’etimologia di un cognome è, infatti, il modo migliore per scoprire dove vivevano i propri antenati, che mestiere facevano e addirittura quali caratteristiche fisiche, caratteriali e sociali li contraddistinguevano“, si legge sul web

Così, da oggi in poi ci divertiremo a scoprire chi erano gli antenati delle webstar più famose al mondo e qual è il significato del loro cognome. Oggi cominciamo con la DefHouse.

“Dimmi come ti chiami e ti dirò chi sei”, ecco il significato dei cognomi dei membri della DefHouse!

Tommaso Donadoni. Il cognome Donadoni ha origini fiorentine e dovrebbe derivare dal nome di persona “Donato” che a sua volta ha origini latine e significa “trasparente”.

Marco Bonetti. “Bonetti” deriva dal nome di persona latino “Bonus”, passato in uso anche dai barbari conquistatori. Bono infatti è anche nome longobardo.

Alessia Lanza. “Lanza” dovrebbe derivare da un soprannome legato alla forma antica della parola “lancia”, ad indicare probabilmente il mestiere del soldato o più semplicemente la funzione di portatore d’armi.

Jasmin Zangarelli. “Zangarelli” potrebbe derivare da un soprannome di mestiere medioevale “zanga” (sorta di contenitore cilindrico) oppure dal greco tsankaris, “calzolaio, ciabattino”.

Simone Berlini. “Berlini” potrebbe derivare dal nome provenzale “Berenger” o “Bellenger”, col significato di “valoroso combattente”. Un’altra interpretazione lo fa invece derivare da un soprannome legato alla voce arcaica “berlingiere” col significato di “chiacchierone, ciarlone” (dall’antico francese brelenc o berlenc, “tavola da gioco o da pranzo”, da cui l’italiano berlengo, di uguale significato, e dunque dal verbo berlingare, cioè chiacchierare, spettegolare).

Davide Moccia. “Moccia” potrebbe derivare dal termine dialettale “moccio” (“alambicco”), apparecchio usato in chimica e farmacia per distillare sostanze.

Florin Vitan. Cognome diffuso in Romania (un quartiere della capitale si chiama Vitan!), ma di origine bulgara, deriva da un antico verbo che significa “essere ospitale”.

Yusuf Panseri. “Panseri” deriva dal soprannome legato a una caratteristica fisica di un antenato: una pancia molto grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *