in

Dario Bressanini svela di avere un tumore: “Ho bisogno di parlarne e raccontare perché sono sparito”

dario bressanini ha un tumore
dario bressanini ha un tumore

Dario Bressanini, professore di chimica presso l’Università dell’Insubria nonché noto divulgatore scientifico e youtuber, ha appena pubblicato un nuovo video sul suo canale Youtube. Dopo essere sparito dal mondo del web per un po’, oggi è quindi tornato e ha spiegato i motivi della sua assenza.

Purtroppo, quelle di Dario Bressanini non sono buone notizie perché, come ha raccontato a tutti i suoi seguaci, ha scoperto di avere un tumore molto raro. Ecco le sue parole.  

“Per me adesso – dopo mesi di silenzio – è arrivato il momento di parlarne, di raccontare quello che ho passato (…). Da quando ho scoperto di essere malato non riesco più a combinare nulla né a pensare ad altro ed è per questo che non ho ripreso a fare video su Youtube né altro”.  

“Sono stato operato all’occhio sinistro perché ho un tumore maligno decisamente raro, il melanoma uveale. L’ho scoperto perché un giorno mi sono accorto che vedevo un’ombra nello spazio visivo sinistro, in alto”.

Dario Bressanini ha poi aggiunto qualche dettaglio sulle procedure mediche a cui è stato sottoposto e a cui dovrà ancora sottoporsi.

“Il trattamento migliore per questo tipo di tumore è bombardarlo con un fascio di protoni (…). La terapia di per sé è indolore ma è molto provante a livello psicologico”.

“Il trattamento l’ho finito e nei prossimi mesi e anni dovrò fare dei controlli regolari non solo all’occhio ma a tutto il resto del corpo, specialmente al fegato che è la sede di possibili metastasi (…). Dovrò comunque imparare a convivere con il fatto che ci vedrò da un occhio solo”.

Con la speranza che possa tutto andare per il meglio, Dario Bressanini ha anche ringraziato tutti i suoi seguaci. Nonostante i mesi di silenzio, l’amore che ha ricevuto è sempre stato immenso e, ora che il suo nuovo video è diventato virale, i messaggi di affetto sono ovviamente aumentati.

“In tanti mi avete scritto che eravate preoccupati ma non ero pronto a farmi vedere. (…) Voi non avete idea di quanto quei messaggi, in questi mesi, mi siano stati di aiuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *