in

Un’amica di Cooper Noriega svela quale sarebbe la causa della sua tragica fine: ecco cos’ha rivelato [TW]

Cooper Noriega è morto. Il creator, che non aveva ancora compiuto 20 anni, ha perso la vita il 9 giugno scorso. Dolore nella community social americana.

La storia di Cooper Noriega ha davvero commosso il web. Il celebre tiktoker americano ha lasciato la vita terrena troppo presto, a soli 19 anni, dopo aver trascorso un’infanzia davvero turbolenta, all’insegna delle dipendenze da psicofarmaci. Negli ultimi giorni tutto il mondo si è interrogato sulla tragica morte del ragazzo e sulle cause del dramma. A cercare di fare chiarezza ci ha pensato Brianna LaPaglia, tra le voci del podcast BFF insieme a Josh Richards. Ecco cos’ha detto, dopo aver ospitato il 1° giugno proprio Cooper:

Aveva diciannove anni, se n’è andato a causa di un’overdose di sostanze. Lui apertamente si batteva contro ogni forma di dipendenza, dal momento che ne soffriva da quando aveva 9 anni. Riposa in pace Cooper, sembrava davvero una splendida persona.

Stando quanto riportato dalla ragazza, quindi, le ipotesi sull’overdose sarebbero da confermare. C’è anche da dire, tuttavia, che i medici legali non hanno ancora determinato con certezza cosa abbia determinato la fine della vita di Cooper. Nel frattempo, la storica amica di Cooper, Nessa Barrett, ha deciso di rendere omaggio al ragazzo. In che modo? Ha tatuato sulla parte alta del polso il nome di Cooper.

@whoscancelledd

Brianna from BFF’s mentions how Josh found out about Cooper passing and confirms his cause of death😞 #coopernoriega #briannachickenfry #bffs #joshrichards

♬ original sound – Whoscancelled

Addio a Cooper Noriega, il tiktoker americano aveva solo 19 anni: l’ultimo doloroso messaggio su Instagram

La vita può regalare davvero brutte sorprese, il dolore non guarda in faccia a nessuno. Nemmeno a un ragazzo di appena 19 anni come Cooper Noriega, star di TikTok, che lo scorso 9 giugno è volato in cielo. Secondo quanto emerge dai registri online dell’ufficio del medico legale della contea di Los Angeles, la morte di Cooper Noriega è attualmente sotto inchiesta. C’è però chi lega la sua morte a quanto scritto dal ragazzo lo scorso 5 giugno su Instagram.

Cooper Noriega soffriva sin da bambino di una forte dipendenza dagli psicofarmaci, tanto da arrivare ad abusarne durante l’adolescenza. Ecco cosa aveva scritto qualche giorno fa, in occasione dell’apertura di un gruppo su Discord per confrontarsi con altri ragazzi nella sua stessa situazione:

Lotto con la dipendenza da quando ho 9 anni. Si potrebbe pensare che sia da pazzi, ma questa è la vita che mi è stata data. Vorrei usare l’influenza che mi è stata data per creare uno spazio costruito sulla diffusione della consapevolezza e sulla normalizzazione del parlare di malattie mentali. Una delle tante cose che ho imparato mentre lottavo con la dipendenza è che circondarti di persone negative ti farà solo cadere.

Cooper Noriega, il ricordo dopo la morte dell’amico Blake Gray

Secondo quanto riportato dal magazine online TMZ, le forze dell’ordine avrebbero ricevuto una chiamata al 911 da una persona che avrebbe trovato Cooper Noriega privo di sensi, in un parcheggio di un centro commerciale poco fuori Los Angeles. Chiamata l’ambulanza, infermieri e paramedici non sarebbero stati in grado di rianimarlo. Nessuna ferita o segno di lotta sul suo corpo, su cui verrà comunque fatta l’autopsia.

Tanti i messaggi di cordoglio e di lutto da parte delle altre star di TikTok e del web, che si stanno ricorrendo nei commenti per un ultimo ricordo. Mattia Polibio ha lasciato un cuore sotto l’ultimo post del ragazzo, mentre Blake Gray ha scritto:

Il cuore mi fa male. Non sembra reale. Per favore, ditemi che non è reale. Hai sempre avuto l’energia più positiva possibile, non importava dove stessimo, riposa in serenità Coop.

Fonte: Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.