in

Jody Cecchetto, suo papà si è candidato per diventare il sindaco di Riccione: ecco perché!

Claudio Cecchetto, padre del creator Jody, si è candidato per diventare sindaco di Riccione. Ecco il perché della scelta.

Grenbaud Jody Cecchetto e il padre Claudio
Grenbaud Jody Cecchetto e il padre Claudio

Proprio un mese fa vi raccontavamo della candidatura alle comunali di Padova dell’ex collegiale Sara Piccione. Oggi, la politica si prepara ad accogliere Claudio Cecchetto, volto noto della radio e della televisione italiana e padre del creator Jody Cecchetto.

Claudio ha scelto di intraprendere questa strada per provare a ricoprire un ruolo tanto ambito: vuole diventare sindaco di Riccione. Il 19 aprile, in occasione del suo 70esimo compleanno, Cecchetto è stato ospite in live da GrenBaud assieme al figlio Jody. Qui, tra uno scambio di auguri e l’altro, Claudio ha colto l’occasione per raccontare il suo obiettivo e i motivi che l’hanno spinto a candidarsi in vista delle elezioni del 12 giugno:

Sono candidato sindaco. Riccione è un bel marchio. Mi piacerebbe fare delle cose che diventino un esempio per le altre città. In sintesi, creiamo un format. Il brand Riccione esiste da anni, il format lo faccio noi. C’è bisogno di giovani, i giovani possono cambiare le cose. Se i giovani andassero a votare possono decidere l’amministrazione.

Claudio Cecchetto sembra aver ben salda l’idea di coinvolgere i giovani, visti da lui come l’unica soluzione per il cambiamento. Poco dopo la live, è stata pubblicata un’intervista dall’Agenzia Giornalistica Italiana, in cui ha ribadito la sua determinazione e il suo distacco da ogni partito politico:

Non mi sono mai schierato con un partito in tutta la mia vita, né destra né sinistra, ho sempre puntato sui programmi e sulle persone. Vorrei che gli elettori valutassero in questo modo il mio impegno, sostenuto da quattro liste civiche.

[FOTO: YouTube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.