in

Sblocca il cellulare aprendole le palpebre per rubarle 24.000 dollari! – ecco com’è finita

E’ successo in Cina: un ragazzo ha approfittato che la fidanzata dormisse per rubarle i soldi dal suo conto online. Ecco com’è finita.

Ragazza cinese dorme
Ragazza cinese dorme

Un cinese è stato condannato a tre anni e mezzo di prigione per aver rubato i soldi che la sua fidanzata teneva in un conto online. Fino a qua non c’è nulla di strano. La particolarità del crimine è che il ragazzo, per sbloccare il cellulare ha usato le impronte digitali e l’occhio (sollevando le palpebre) della vittima, mentre dormiva. Andiamo con ordine e ricostruiamo l’incredibile vicenda.

Nanning (Cina del Sud) – una sera di dicembre 2020. La giovane Dong si sente male e chiede al suo fidanzato Huang, ventottenne con debiti di gioco, di andare a casa sua per aiutarla. Il ragazzo, dopo averle cucinato un pasto caldo, le dà una medicina per farle passare il dolore. Il farmaco porta Dong a crollare in un sonno profondo. A questo punto succede il fattaccio: Huang decide di farle pagare i suoi debiti, rubandole i soldi dal cellulare.

Prima il ventottenne usa il dito della ragazza per sbloccare il telefono, poi le solleva le palpebre per il controllo del riconoscimento facciale richiesto dalla app di pagamento online Alipay. Una volta dentro, cambia la password della app per non destare sospetti e preleva dal portafoglio digitale 154.000 yuan (24.155$ dollari).

L’indomani Dong si accorge delle transazioni insolite e sporge denuncia alle autorità locali. La polizia risale subito al colpevole del furto, il fidanzato Huang che, però, è già fuggito in un’altra città facendo perdere le sue tracce.

La latitanza di Huang dura quattro mesi. Ad aprile del 2021 la polizia cinese arresta il ragazzo che, oltre alla pena detentiva, deve pagare 20.000 yuan (3.137$) di multa. La portavoce di Alipay ha dichiarato che la società risarcirà Dong e ha invitato i propri clienti ad attivare più blocchi per proteggere i propri account.

Verrebbe da dire: dormite sempre con un occhio aperto… sempre che non abbiate qualche cose protetta con lo scan della retina!

[FOTO: Pixabay]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *