in

Imprenditore arrestato per violenza sessuale, parla l’influencer Christina Bertevello – la sua testimonianza

A seguito dell’arresto per violenza sessuale dell’imprenditore Alberto Genovese, in un’intervista rilasciata a Fanpage.it, l’influencer Christina Bertevello ha raccontato il lato più brutto dei party esclusivi di Milano.

Christina Bertevello, influencer ventiquattrenne da 700.000 follower su Instagram, è stata infatti ospite dell’ormai tristemente nota Terrazza Sentimento. Che cos’è? Si tratta dell’attico vicino al Duomo di Milano dove Genovese organizzava le sue feste, ora al centro delle cronache. L’influencer ha confermato le indiscrezioni di questi giorni, fornendo nuovi dettagli sui party organizzati dall’uomo, ai quali ha partecipato una volta insieme al fidanzato di allora, amico dell’imprenditore:

Ero lì per caso. So che non mi sarebbe accaduto mai niente di male, ma quando nei giorni scorsi ho saputo dell’arresto ho capito il rischio che ho corso ad andare con tanta leggerezza a casa di uno sconosciuto. […] Ci sono molte persone facoltose che hanno la possibilità di fare cose inimmaginabili per una persona normale. Hanno modo di avere la sicurezza davanti a casa per non farti uscire, di portare droga e 20 ragazzine inconsapevoli dentro casa. Possono fare di tutto.

Quando Christina Bertevello allude alle “ragazze inconsapevoli” è immediata la connessione con il caso di specie della giovane diciottenne, abusata nella serata organizzata del 10 ottobre. “Bisogna stare sempre all’occhio quando si entra in casa di qualcuno che non conosci, avere alle spalle qualcuno che ti indirizza a fare scelte consapevoli”. Questo ha aggiunto l’influencer, che ha voluto lanciare un messaggio chiaro a tutte le aspiranti professioniste dell’immagine come lei:

Consiglio a tutte le modelle e alle ragazzine che iniziano nel mondo dell’immagine e dello spettacolo di stare molto attente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *