in

Chiara Nasti, il tatuaggio sul fondoschiena scatena le polemiche: ecco cos’è successo e la replica

Chiara Nasti
Chiara Nasti

Il tatuaggio della discordia. Chiara Nasti, modella ed influencer di grande successo, ha destato le polemiche dei social nelle scorse ore, dopo aver condiviso sui suoi profili il suo nuovo tatuaggio. Perché? La ragazza ha deciso di imprimere sulla sua pelle il suo nickname di Instagram (dove conta 1.7 milioni di follower), ovvero Nastilove.

Dopo aver condiviso il tatuaggio, realizzato sulla parte alta del lato b, Chiara Nasti è stata inondata di critiche feroci. Molti non hanno apprezzato la scelta del soggetto del tatuaggio, giudicato di cattivo gusto. Come evidenziato da Biccy, qualcuno lo avrebbe addirittura definito volgare e pacchiano. Opponendosi alle critiche, Chiara Nasti ha registrato alcune Stories per esprimere il proprio disappunto:

Leggo cose assurde e dovete finirla di entrare nella vita altrui, perché voi non siete un caz*o di nessuno e se io domani decidessi di tatuarmi un pezzo di mer*a, state sicuri che lo faccio, strafottendomene! E questo per dirvi che c’è gente molto più debole e dovete finirla di cagarmi il caz*o. Scusate i termini, ma dopo tutto quello che mi scrivono credo che siamo arrivati ai limiti dell’assurdo. Quindi good life e buon tutto, io vi auguro comunque il meglio, tanto chi colpisce a me alla fine gli torna sempre indietro e vi giuro ho le prove, devo portarvi i testimoni.

Anche su Twitter le critiche non si sono sprecate. Digitando “Chiara Nasti” nella barra di ricerca, tra i tweet più popolari appaiono messaggi non proprio lusinghieri. “Era così bella, non ho capito perché questa voglia di diventare una stripper di un locale nei sobborghi di Detroit”, scrive un utente, che ha trovato la scelta di Chiara poco elegante. Qualcuno però la difende, giudicando inappropriati gli attacchi: alla fine, ciascuno è libero di decorare il proprio corpo nel modo in cui desidera. Anche con il nome che ti ha portato al successo.

Foto: Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *