in

Chiara Facchetti criticata per aver proposto video futili durante il Coronavirus: lei si arrabbia e risponde

Sono molto arrabbiata” è una parte del titolo dell’ultimo video di Chiara Facchetti. La beauty vlogger ha ricevuto dei commenti definiti gravi e aggressivi per non aver parlato dell’emergenza Coronavirus e, anzi, aver continuato a proporre dei video leggeri e futili sul suo canale. Chiara ci è rimasta male e ha deciso di rispondere con un video direttamente dal suo divano di casa. “Vi avevo spiegato che non mi sentivo in grado di approfondire l’argomento perché non ne ho le competenze. Stanno girando un sacco di fake news. L’informazione cattiva è una delle cose peggiori. Non ho nascosto la testa sotto la sabbia ma ho scelto di non parlarne“, ha detto.

Insomma Chiara Facchetti ha scelto la strada della leggerezza. Ha preferito non proporre video acchiappaclick come “10 modi per trascorrere la Quarantena“, bensì degli argomenti più leggerri per tutti coloro che cercavano un momento di spensieratezza:

“Come sto vivendo la mia quarantena? Non ve ne ho mai parlato perché cerco volontariamente di parlare di cose futili, anche se in questi momenti sarebbe più facile parlare solo di questo. Io se guardo un video su Youtube lo faccio perché voglio staccare la spina. Il mio canale non è nato per affrontare degli argomenti così delicati perché non ne ho le competenze e neanche la sensibilità giusta (…) Ho dovuto rivedere tutti i contenuti che avevo in programma perché sto cercando, nonostante tutto, di farvi compagnia portando un momento di serenità, per chi lo vuole. Non è obbligatorio staccare la spina: io ho bisogno di farlo, ma non ho nulla contro di chi non lo fa”.

Che ne pensate?

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Anna Pepe e la nuova frecciatina a Marta Daddato – ecco cosa ha detto in un’intervista

Giulia Paglianiti

Giulia Paglianiti denunciata: ‘Non smetterò mai di sputare in faccia alle persone ciò che penso”