in

“Entri al party solo se mostri quanti follower hai”: è polemica per una festa di una tiktoker americana, lei spiega!

Il party esclusivo di Charly Jordan a Los Angeles scatena un polverone: per entrare alla festa bisognava mostrare il numero di follower.

charly jordan
charly jordan

Al questo party entri solo se hai tanti follower“. E’ quello che si sarebbero sentiti dire alcuni invitati ad una festa che sarebbe stata organizzata dalla dj e influencer Charly Jordan a Los Angeles. A raccontarci i fatti è una ragazza, Denise Stephanie, che su TikTok ha spillato tè bollente sul party. In pratica quando lei e le sue amiche sono arrivate sul posto, pensando di poter entrare come ad una festa normale, hanno visto che i bodyguard all’entrata chiedevano ai partecipanti, come requisito di accesso, di tirare fuori i telefoni e mostrare quanti follower avevano su TikTok e Instagram.

@denisestephaniee

like I thought this was a joke. also ur fav “influencers” are all rude as sh!t

♬ Stay Fly (feat. Young Buck, Eightball & MJG) – Three 6 Mafia

James Charles era tra gli invitati del party!

Denise ha prima pubblicato il TikTok fuori dalla festa insieme alla sua amica, con la faccia sconvolta, e poi ha raccontato più nel dettaglio quello che è successo:

Non ci credo che sia davvero accaduto, sto ancora cercando di capire. Sono andata alla festa con la mia amica Michelle, uno dei modi in cui potevi accedere al party era se conoscevi qualcuno che fosse già dentro. Ad un certo punto abbiamo sentito la gente fuori in attesa che diceva “Tirate fuori il telefono che ci chiedono quanti follower abbiamo su TIkTok e Instagram”. Io non ci potevo credere, io e la mia amica abbiamo preferito lasciare stare perché non ne valeva la pena.

A questo punto Denise racconta un altro scottante retroscena:

Mentre andavamo via è arrivato un altro beauty influencer, diciamo che lo chiameremo “Tizio Sempronio”. Gli dico “Guarda lasciare stare non ne vale la pena”. Lui mi guarda dall’alto al basso schifato e mi dice “Ok…grazie…”.

L’influencer in questione a quanto pare era James Charles, che ha subito risposto alla ragazza su TikTok: “Mi ricordo questa interazione e ricordo anche che non è assolutamente andata così. Ti ho solo ringraziata per avermi avvisato. Davvero non so cos’altro ti aspettassi che io dicessi“. Alcune persone hanno rivelato sotto il video, ora virale, che è pratica comune a Los Angeles accedere alle feste non mostrando il Green Pass, ma appunto il numero dei follower… Aiuto, siamo dentro Black Mirror?!

La versione di Charly Jordan

Charly, ovvero l’organizzatrice del party, è intervenuta su Instagram per spiegare che le cose sarebbero andate diversamente. Infatti, secondo le sua versione, le ragazze non erano invitate alla festa e quindi fa intendere che la cosa dei follower in realtà era solo un pretesto. Non le avrebbero fatte entrare soltanto perché non erano presenti nella vita degli invitati. Inoltre, sempre secondo Charly Jordan, le ragazze del video avrebbero fatto di tutto per cercare di entrare, compreso vandalizzare tutta l’area attorno alla casa sporcando il muro con del sangue finto e spaccando le luci. Chi dice la verità?

[Foto: Instagram e TikTok]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *