in

Charli D’Amelio “cancellata” dagli utenti per aver usato l’AAVE! Ecco che cos’è e perché avrebbe sbagliato

Charli D’Amelio è stata “cancellata” per aver usato l’AAVE, ma di cosa si tratta? Ecco tutti i dettagli della vicenda.

Charli D'amelio
Charli D'amelio

Charli D’Amelio è al centro di una nuova controversia. Stavolta, la sua colpa è stata quella di aver usato l’AAVE, ma di cosa si tratta esattamente? Ora vi spieghiamo che cosa significa e tutti gli altri dettagli.

Con AAVE si intende African American Vernacular English e cioè, tradotto, Inglese volgare afroamericano, ossia un modo di esprimersi specifico di una determinata cultura. In alcune recenti stories su Instagram, la creator – appena diciottenne – ha dunque usato una frase che è stata considerata appropriazione culturale. Ecco che cosa ha scritto sui suoi social.

Charli D’Amelio ha pubblicato recentemente ben due contenuti che hanno fatto scatenare questa nuova polemica. Stiamo parlando di due storie di Instagram in cui ha usato l’espressione “as f*ck”. Nella prima la creator era da sola in una semplice foto mentre nella seconda c’era anche Avani che – come lei – indossava mascherina e cuffie, ma in entrambe ha usato la frase incriminata.

As F*ck è un gergo (volgare) spesso utilizzato per aggiungere enfasi all’azione o a una sensazione che si sta cercando di trasmettere. Sebbene sia ormai usato da chiunque sui social media o anche semplicemente nei messaggi (proprio come altre espressioni come yaaas, sis, fleek), alcune persone ne trovano l’utilizzo casuale improprio.

E, se fate mente locale, non è la prima volta che Charli D’Amelio si ritrova al centro di una polemica riguardante l’appropriazione culturale. Tempo fa, infatti, la creator era stata criticata per aver copiato un balletto creato dai Black TikTokers senza averli accreditati e senza averne menzionato la fonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.