Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

"Se continui così, perderai tutti i tuoi fan", scoppia il drama su Charli D'amelio! Ecco cos'è successo

Charli D’Amelio
Charli D’Amelio ormai pubblica soltanto contenuti ADV? Questa l’accusa mossa nei suoi confronti: qui tutti i dettagli.

Criticata perché pubblica soltanto post ADV. In questo articolo andremo ad affrontare una delle ultime polemiche che riguarda Charli D’Amelio, la famosissima creator. Ultimamente avevamo parlato di lei per quanto riguarda la classifica dei titkoker più famosi al mondo (proprio qui potete trovare l’elenco), ma adesso torniamo a parlarne per un motivo ben differente. Davvero la 19enne americana ormai pubblica solo contenuti ADV? Scopriamo insieme tutti i dettagli della polemica!

Come sappiamo, ormai da tempo vige l’obbligo per i creator di specificare se, per il contenuto che vanno a pubblicare, ci sia dietro un guadagno. E se sì, di che tipo. Insomma, se c’è un accordo commerciale, il creator è tenuto a comunicare ai proprio follower (e Charli ne ha ben 46.9 milioni su IG e altri 151.5 milioni su TikTok!) se si tratta di un post sponsorizzato per mostrare determinati prodotti, luoghi o servizi. Come? Inserendo la seguente dicitura: AD o ADV, ovvero “pubblicità”. Se, invece, il prodotto o l’esperienza sono stati regalati in cambio di visibilità, è necessario inserire “Supplied By”.

Ecco, Charli D’Amelio è stata accusata di utilizzarli troppo spesso: “Odio il modo in cui i tuoi social media stiano diventando semplicemente ‘vendere cose’. A noi mancano i tuoi video in cui ballavi, così perderai fan“, ha scritto una ragazza. “Questo è carino ma puoi pubblicar altro che non sia pubblicità“, ha scritto un altro utente. Insomma, le critiche sono piuttosto chiare. Ma sono giustificate?

Tra gli ultimi 10 post pubblicati da Charli su Instagram solamente due presentano la scritta “AD”. E su TikTok? La stessa cosa: solo due risultano come partnership retribuite. Insomma, non un numero altissimo. Tuttavia è vero che di video in cui balla, ormai, ce ne sono sempre meno (ma esistono ancora). E tu come la pensi? Hai notata la stessa cosa? Faccelo sapere!

[FOTO: Instagram]