in

“Se non disattivi il tasto per salvare i video, banno le tue fanpage!” Charli D’Amelio ricattata? Cosa c’è di vero?

Un hacker ha minacciato Charli D’Amelio di bannare le sue fanpage se non disattiva il tasto per salvare i video. Cosa c’è di vero in questa teoria?

Charli D'Amelio
Charli D'Amelio

Non bastava Lovely Peaches a terrorizzare Charli D’Amelio! Da qualche giorno sta girando sui social una nuova teorica complottista ai danni della regina di TikTok. Ci sarebbe un nuovo villain, un hacker, pronto a rovinare la vita a lei e alle sue fanpage. E’ veramente così? Andiamo con ordine e facciamo chiarezza.

Partiamo dai fatti. Charli ha disattivato la possibilità di scaricare i suoi video di TikTok. Non ha spiegato il motivo, l’ha fatto e basta. A questo punto è iniziata a girare la voce, mai confermata o verificata, che un hacker avrebbe minacciato la D’Amelio: per evitare che lui banni tutte le sue fanpage, lei deve bloccare la possibilità che loro salvino i suoi video da ripubblicare. Questa teoria da una parte ha gettato nel panico i fan della creator, dall’altra ha fatto passare Charli come un’eroina.

Ci sono numerosi particolari, però, che fanno pensare che la storia non sia vera: perché un hacker avrebbe interesse a vietare alle fanpage di pubblicare i TikTok di Charli? Perché non è stata la stessa D’Amelio ad avvisare con una storia i suoi fan? In che modo, disattivando la possibilità di scaricare i video, l’hacker penserebbe di poter fermare le fanpage, che potrebbero comunque continuare a fare edit foto e video? Perché Charli non ha denunciato il criminale, se è sotto ricatto? Come mai non ci sono fanpage oscurate (il ban lo può dare solo Instagram o TikTok, mentre l’hacker può farle scomparire) che possono testimoniare la malefatta?

Se le domande che abbiamo appena riportato possono dimostrare che la teoria complottista sia molto poco credibile, le stesse non possono indicare la motivazione che ha spinto Charli D’Amelio a disattivare il pulsante per salvare i suoi video di TikTok. In questo caso ci sono ipotesi differenti. Le più accreditate sono: la tiktoker vuole evitare che qualcuno si finga lei utilizzando i suoi video; limitare l’uso dei suoi video, potrebbe ridurre l’ondata d’odio che ha subito negli ultimi mesi; i video sono suoni e i fan devono vederli sui suoi profili. Attenzione: al momento queste ipotesi hanno lo stesso valore della teoria complottista. Solo la D’Amelio conosce la risposta a questa domanda. Difficilmente c’entra l’hacker.

[FOTO: TikTok]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *