in

Charli D’Amelio si compra i follower? Finalmente la tiktoker rompe il silenzio!

Charli D'Amelio
Charli D'Amelio

Può, la tiktoker più seguita al mondo, decidere di acquistare follower per incrementare il numero dei suoi follower? Sembra impossibile ma, secondo alcuni utenti, la risposta è affermativa: Charli D’Amelio ha utilizzato alcuni bot per aumentare i suoi numeri, soprattutto all’inizio del suo percorso su TikTok. E’ davvero così? Andiamo con ordine e ricostruiamo la vicenda.

Da un po’ di tempo gira voce che il papà di Charli le avesse comprato dei bot all’inizio della sua carriera (un episodio mai confermato da nessuno). Inoltre molte persone, esaminando il suo elenco di follower, hanno notato che molti di quelli recenti sembravano account vuoti sospetti. Finalmente la D’Amelio ha deciso di intervenire e fare chiarezza nel corso del podcast 2 Chix:

“Ho mai comprato follower per me o per qualcuno? No, non l’ho fatto. La mia famiglia? Neppure. Qualcuno che conosco? No, nessuno l’ha mai fatto. Ci sono dei bot su TikTok? Sì, ma tutti li hanno, io non lavoro per TikTok e non posso controllare questa cosa. Neppure mio padre lavora per TikTok, anche se molte persone lo pensano. È così che funziona l’app, non dipende da me. Morale della storia? Non ho mai comprato follower!”.

Charli D’Amelio accusata di acquistare follower – tutte le prove che la inchioderebbero

Articolo del 25 novembre 2020 – Da pochi giorni Charli ha superato quota 100 milioni di follower su TikTok, non senza fatica, dato che, ad un certo punto, si sono defollowati centinaia di migliaia di utenti. Una volta tagliato il sensazionale traguardo a otto zeri, il suo profilo è tornato a salire costantemente, a tal punto che oggi ha raggiunto 101.1 milioni di follower. C’è chi, però, dubita che tutto questo seguito sia farina del suo sacco: durante il fine settimana, Ashley “Kissmyasshleyy” ha pubblicato un video in cui ha mostrato come alcuni dei follower elencati sull’account di Charli non stessero effettivamente seguendo la star.

@kissmyasshleyy

#stitch with @kissmyasshleyy Glitch or not, what I won’t tolerate is anyone using my video as a vessel / platform for hate for Charli. Pls don’t

♬ original sound – ash

Le altre prove e le smentite

Il sospetto è venuto anche ad altri utenti, che si sono posti domande più che lecite, da “Come mai una influencer con oltre 100 milioni di follower ha video che non superano i 5 milioni di visualizzazioni?” (in realtà la quasi totalità supera almeno i 28 milioni fino ad arrivare ad oltre 110 milioni N.d.W) a “Come ha fatto a perdere un milione di follower in un giorno e in poco tempo recuperarne quasi il doppio?“.

Mentre il dubbio sulla veridicità del seguito di Charli serpeggiava, Ashley ha pubblicato un video dove dice che probabilmente quello che aveva mostrato lei era un semplice errore tecnico del sistema. La sua spiegazione non ha convinto gli utenti, tanto che, ad un certo punto, Henry Ouang ha condiviso un altro video in cui mostrava picchi insoliti nel conteggio dei follower di Charli: il numero di utenti saliva al ventesimo secondo di ogni singolo minuto. Successivamente Henry ha cancellato il video e ne ha pubblicato un altro per spiegare che le sue scoperte non dimostrano l’acquisto di follower.

La smentita

Un portavoce della famiglia D’Amelio, contattato da Dailymail.com, ha negato ogni accusa, sostenendo che nessun membro della famiglia ha mai acquistato follower.

Le prove, quindi, non provano nulla per stessa ammissione di chi le ha trovate. Per il momento, quindi, Charli ha legittimamente raggiunto e superato quota 100 milioni di follower.

[FOTO: INSTAGRAM]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *