in

Charli D’Amelio accusata di copiare la carriera artistica di Dixie – la replica della tiktoker

Charli D'Amelio
Charli D'Amelio

Qualsiasi cosa faccia, Charli D’Amelio sbaglia. Almeno è così per numerosi follower/hater della giovane tiktoker. Sembra impossibile, ma anche questa volta la regina di TikTok è al centro di critiche. Il motivo? Aver rappato in una delle prossime canzoni di Dixie. L’accusa che le è stata rivolta è che voglia copiare la carriera musicale della sorella.

Facciamo un breve passo indietro. Settimana scorsa Charli è andata in sala d’incisione con sua sorella. Lì ha prestato la sua voce per un verso della prossima canzone di Dixie. Successivamente, scherzando, ha fatto intendere che stesse iniziando una carriera da rapper. Sui social si sono scatenati, criticandola, prima ancora di ascoltarla, e accusandola di voler mettere in ombra Dixie, copiandole il percorso artistico.

Nell’episodio dell’11 febbraio del podcast 2Chix, le D’Amelio hanno deciso di rispondere ai continui attacchi. Dixie ha preso subito le difese della sorella sottolineando che lei non rappa. Poi è intervenuta Charli che ha detto:

Stavo scherzando e ciò nonostante la gente ha detto: “Wow, a Charli deve proprio piacere prendere il controllo di tutto, dato che non può lasciare che Dixie abbia una carriera musicale, ora deve rappare?

Infastidita dalle accuse, ha aggiunto:

Avevo una battuta di tre secondi in una canzone di Dixie che non è ancora uscita. Com’è possibile che siate già arrabbiati? Io pensavo: ehy, ma davvero rapperò? Se pensate che davvero inizierò la mia carriera nel mondo del rap, sono fatti vostri. Chi ci crederebbe?

Quindi, pur di chiudere ogni polemica, la D’Amelio ha deciso di smentire sin da subito di volersi buttare nel mondo della musica. La notizia forse dispiacerà a buona parte del suo pubblico, ma la decisione è presa, perché lei è la prima a non credere in una carriera da cantante. Almeno per il momento. Se poi dovesse cambiare idea, sarà lei stessa ad annunciarlo con buona pace degli hater e di chi la critica a prescindere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *