in

Cerbero Podcast non chiude e, anzi, riapre i battenti: ecco perché avevano preso un periodo di pausa

L’8 febbraio il Cerbero Podcast ha riaperto i battenti dopo un periodo di pausa. Sono passati nove giorni da quando le tre teste del Cerbero hanno comunicato, tramite i loro social, una fittizia ”chiusura” del podcast, all’improvviso, senza dare troppe informazioni. Molte sono state le illazioni del pubblico: dissidi interni al gruppo, un ipotetico ban in arrivo ma anche vere e proprie critiche.

Il giorno prima di annunciare la chiusura – durante l’intervista a ”Poneta”, un singolare cantante lirico – Marra, Flame e Tutubbi sono stati vittime di uno spiacevole inconveniente. L’intervistato ha pronunciato la n-word, assolutamente vietata su Twitch e punibile con il ban, creando cosi una situazione di forte disagio. I conduttori si sono subito dissociati, manifestando dissenso, indignazione e chiudendo conseguentemente l’intervista.

Qualche giorno più tardi, gli streamers hanno annunciato il ritorno. Questo periodo di attesa è stato vissuto dalla comunity di Twitch con curiosità, preoccupazione ma anche gioia. Cerbero Podcast è, infatti, uno dei canali italiani più amati e di successo, ma anche un canale bersagliato da numerosi ”haters” che non hanno perso tempo ad esprimere consenso e gratificazione per la ”chiusura” del canale.

Post Facebook di Zeb89 sulla chiusura del Cerbero Podcast

Cerbero Podcast, ecco perché avevano preso un periodo di pausa

Il Cerbero Podcast ha riaperto i battenti con un video goliardico che ha riassunto gli eventi principali delle ultime settimane. L’allegria però è durata poco. Al video ha fatto seguito un arduo confronto con Stefano Feltri, direttore del quotidiano ”Domani”. Il dibattito è stato piuttosto acceso, Feltri ha criticato duramente gli streamers e le modalità con le quali trattano alcuni argomenti. I membri del Cerbero hanno risposto a tono. Il bollino era rosso. Gli animi bollenti. Hanno preso parte al dibattito anche David Rubino (collaboratore del Cerbero) e Alex Mucci (ragazza di Marra).

Concluso il dibattito (che ha registrato picchi di +11k spettatori) sono passati a format piu leggeri. Alla fine i membri del cerbero hanno annunciato i “Boscar” (ovvero gli oscar del Cerbero), che si terranno il 19 e 20 marzo nel nuovo studio, con Ivan Grieco presentatore e Homyatol tra i tanti ospiti. Sono poi stati spiegati i motivi della chiusura. I creator in seguito ad un periodo di forte stress e problemi personali hanno deciso di concedersi una pausa. Motivazione che ha smentito la miriade di ipotesi create attorno alla vicenda.

Immagine del confronto tra Stefano Feltri e i membri del cerbero.

[Foto: Twitch]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *