in

Carlotta Ferlito e Sophia Campana denunciano gli abusi nella ginnastica: ecco che cosa hanno raccontato

Sophia Campana e altre atlete hanno iniziato a “denunciare” gli abusi nella ginnastica – ecco che cosa hanno raccontato.

Carlotta Ferlito Sophia Campana denuncia abusi ginnastica
Carlotta Ferlito Sophia Campana denuncia abusi ginnastica

Nell’ultimo periodo alcune famose ginnaste ed ex atlete hanno iniziato a raccontare come funzionano davvero alcuni ambienti sportivi. Le ragazze hanno così iniziato a denunciare maltrattamenti e abusi di potere nelle palestre italiane da parte degli allenatori e delle allenatrici. Tra le altre, anche Carlotta Ferlito e Sophia Campana si sono espresse a riguardo, ecco che cosa hanno detto.

Su TikTok, Carlotta Ferlito si è aperta sui suoi disturbi alimentari causati proprio da episodi di bodyshaming durante gli allenamenti in palestra:

I miei problemi alimentari cominciano quando avevo solo 8 anni, perché al mio primo collegiale di ginnastica c’era un’allenatrice, che poi non era neanche la mia, che mi chiese quanti biscotti avevo mangiato quella mattina. Oppure un’altra volta mi hanno pesato e mi hanno detto che dovevo dimagrire… Mi chiamavano grassa come un maiale. nel periodo pre-olimpiade di Londra saltavo la cena, tutte cose che “sono passate” ma nella testa non passano mai.

Sophia Campana ha pubblicato di recente su YouTube un video per spiegare i diversi tipi di violenza che esistono. La creator ha postato online questo nuovo contenuto proprio, perché vuole far conoscere a più persone possibili i vari abusi che gli atleti e le atlete possono subire nelle palestre, proprio come purtroppo è successo anche a lei. Ad esempio, come ha raccontato, in certi ambienti esistono alcuni atteggiamenti dannosi alla crescita fisica, psicologica e sportiva tra cui accuse, insulti e umiliazioni ma anche percosse o minacce di togliere le protezioni che attutiscono le cadute o eliminare tutto ciò che può proteggere in caso di pericolo:

Come sapete io amo questo sport, fin da piccola ,fin dal primo giorno in cui mia madre mi ha portato nella palestra di ginnastica. Data l’età, da amante della ginnastica, non riesco a tollerare questi comportamenti… A 19 anni ero convinta che per diventare una campionessa avrei dovuto subire proprio quello che oggi voglio evidenziare, voglio proteggervi dal cadere in questa convinzione… Per diventare professionisti in ginnastica bisogna sudare tanto ma non servono questi comportamenti e non servono subire le violenze, queste cose le fanno gli insegnanti che non sanno insegnare… non sanno dare la giusta motivazione, offendere una ragazza o minacciarla o picchiarla la renderà solo più fragile e insicura… ucciderà la sua autostima e la passione che porta in grembo… chi subisce questi soprusi rimarrà traumatizzato per anni.

Carlotta Ferlito, Sophia Campana e tutte le altre atlete che hanno denunciato questi abusi, lo hanno infatti fatto per creare più consapevolezza su questa parte del mondo dello sport. Tutte consigliano infatti di chiamare i propri genitori o di informare chi di dovere se qualcuno dovesse trovarsi in situazioni del genere.

[Foto: YouTube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.