in

Bryce Hall, nuove accuse di razzismo e omofobia… e intanto sfida Thomas Petrou in un match di boxe

Bryce Hall
Bryce Hall

Bryce Hall è talmente divisivo che ogni giorno escono notizie sul suo conto. Nelle ultime ore il membro della Sway House è sotto i riflettori per accuse di transfobia e razzismo e per una sfida di boxe lanciata a Thomas Petrou. Andiamo con ordine.

Bryce Hall transfobico e razzista

L’8 agosto su Twitter Leahhskye ha accusato pubblicamente Bryce di essere transfobico e razzista:

Tesoro, hai cacciato due mie amiche e me da una festa perché due di noi sono orgogliosamente trans e l’altra era una donna nera. Non pensi che sarai cancellato? Non capisco perché persone come te esistano ancora sui social. E’ sbalorditivo.

Successivamente il tweet in questione è stato eliminato, ma la stessa utente ha caricato un TikTok per raccontare i dettagli su ciò che sarebbe avvenuto la sera della festa. Alle accuse precedenti si aggiunge quella di omofobia:

Io e le mie ragazze andiamo ad una festa. Nemmeno cinque minuti dopo l’inizio della festa veniamo cacciati perché sono transgender, perché la mia amica è trans, il mio amico è gay e perché la mia amica è una donna nera. Siamo nel 2020. La prossima volta che succede qualcosa di simile, non finirà in questo modo te lo posso promettere.

I fan di Hall non hanno creduto alle sue parole e hanno chiesto delle prove sul presunto fattaccio. Leah ha cancellato tutti i post relativi alle sue accuse.

Bryce Hall sfida Thomas Petreau

Che ci sia della ruggine tra Bryce e Thomas non è una novità, tant’è che via social i due se ne sono dette di ogni. In questi giorni, però, Hall sta cercando di convincere Petreau a scontrarsi con lui. Inizialmente ha provato a giocarsi la carta della provocazione: “Thomas non vuole fare queste cose perché ha paura“. Ora, invece, ha proposto al manager della Hype House di scontrarsi sul ring prima del match tra Mike Tyson e Roy Jones Jr.:

Ti sfido a un incontro di boxe legittimo. Otto round, round di tre minuti con punti segnati come i professionisti. E’ una cosa piuttosto grossa, dato che il mondo intero lo guarderà.

Donerò 500.000 $ a qualsiasi organizzazione di beneficenza di tua scelta se mi batterai. Se vinco, invece, donerò i 500.000 $ a qualsiasi organizzazione di beneficenza scelta con votazione dai miei fan. E’ una situazione vantaggiosa per tutti, amico.

Vuoi deludere milioni di persone bisognose per motivi egoistici rifiutandoti di combattere?

Thomas Petrou accetterà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *