in

Da Chase Hudson a David Dobrik: ecco chi ha preso posizione (ed è andato a manifestare) per il Black Lives Matter

Se gran parte degli influencer italiani hanno latitato a esporsi sul Black Lives Matter (anche se ci sono tante eccezioni), in America quasi tutti hanno preso posizione. C’è stato chi ha promosso delle campagne di crowdfounding, c’è chi è sceso per strada a manifestazione e chi si è limitato a esprimere il proprio pensiero attraverso i loro canali social.

Charli D’Amelio, per esempio, è la regina di TikTok. Il suo messaggio è stato molto bello e molto toccante: “Come persona a cui è stato dato lo spazio per essere influente, mi sono resa conto di avere il compito di informare le persone sulle disuguaglianze razziali che ci sono nel mondo, in questo momento“, sono state le sue prime parole (qui sotto trovate il discorso completo).

David Dobrik, lo youtuber più pazzo e più influente del momento, è sceso in piazza per protestare a Santa Monica. “Sentire l’energia delle persone che chiedono di chiedono di essere ascoltati e rispettati è stato di grande impatto“, ha detto. Lui ha anche donato 50mila dollari a favore di alcune organizzazioni che promuovono il movimento anti-razziale. Anche Logan Paul è sceso per strada con il cartello “Black Lives Matter”: “Sapere che è il 2020 è deludente. E’ tempo di evolversi, sradisare l’odio. Non possiamo continuare a vivere così“.

Nikita Dragun si è unita alla marcia di protesta a Los Angeles, oltre ad aver donato 3mila dollari al Minnesota Freedom Fund. Lo stesso hanno fatto Bryce Hall e Addison Rae. Più modesta (ma comunque significativa) la donazione di Avani Gregg: il membro della Hype House ha donato 800 dollari al Minnesota Freedom Fund. Jaden Hossled, appena uscito di prigione, ha chiesto ai suoi followers di sostenere alcune associazioni (tra cui la George Floyd Memorial Fund). Pure i fratelli Lopez, Tony e Ondreaz, sono scesi in piazza (qui sotto il video). Tony ha pure donato 4200 dollari a un’associazione.

Black Lives Matter: gli influencer sono scesi in campo

Chase Hudson, la star della Hype House, era stato criticato per non aver preso una posizione sull’argomento. Ma dopo qualche giorno di riflessione, finalmente anche Lil Huddy si è espresso: “L’unica ragione per cui ho preso del tempo prima di postare sulla situazione che si sta svolgendo nel nostro Paese, era per puro rispetto per George Floyd e la sua famiglia. Sto con George Floyd, la sua famiglia, Black Lives Matter e tutti quelli che hanno subito l’ingiustizia razziale“, ha detto, frenando le polemiche.

What do you think?

-1 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tony Lopez parteciperà a un reality show per trovare l’amore: ‘Ecco cosa cerco in una ragazza’

Two Players One Console Genius Secret

Two Players One Console: in edicola Genius Secret – ecco in cosa consiste