Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Baby Gang è stato scarcerato, inizierà un percorso agli arresti domiciliari: ecco tutti i dettagli!

Baby-Gang
Baby Gang è uscito dal carcere. Il trapper va ai domiciliari e inizierà un percorso in una comunità terapeutica, ecco tutte le info al riguardo!

Stamattina è arrivata la notizia che Baby Gang è uscito dal carcere. Come ricorderete, il trapper 21enne era finito in carcere lo scorso ottobre, assieme ad altri tra cui il rapper e amico Simba la Rue. Il motivo è da rifarsi alla sparatoria avvenuta tra il 2 e il 3 luglio in via di Tocqueville, vicino corso Como, nota zona della movida milanese. A distanza di quasi 2 mesi dall’ultimo aggiornamento, ora la situazione sembra essersi sbloccata. Ecco tutti i nuovi dettagli sulla vicenda!

Facciamo un passo indietro. A gennaio, Baby ha ricevuto una condanna di 4 anni e dieci mesi di reclusione. Prima di arrivare all’assegnazione di tale pena, e prendendo in considerazione tutte le varie attenuanti, si pensava potesse essere ridotta. Secondo la disposizione iniziale, e senza alcuna riduzione, il ragazzo sarebbe dovuto uscire dal carcere nel 2027. Il trapper, di fronte a questa condanna, aveva deciso di dare la sua versione, sottolineando come quella sera avrebbe potuto perdere la vita: “Quella sera sarei potuto morire, ma a quanto pare solo che risulta la vittima va dalla parte della ragione. In un’altra circostanza sarei potuto essere io la vittima”

Oggi però, la situazione è cambiata radicalmente. Baby Gang è stato scarcerato, e inizierà un percorso ai domiciliari all’interno di una comunità terapeutica. A prendere questa decisione, accogliendo di fatto l’istanza dell’avvocato, è stato il gup (ovvero il Giudice dell’Udienza Preliminare). Secondo il legale quindi, il cantante avrebbe assunto consapevolezza delle sue azioni, riconoscendo l’importanza del percorso terapeutico che dovrà per forza di cose cominciare: “Il cantante ha intrapreso un serio processo di rielaborazione dei propri trascorsi criminosi, dimostrando di aver compreso il disvalore delle proprie azioni e di voler affrontare le problematiche di abuso di sostanze, che si sono poste in stretta correlazione coi reati in contestazione“. E voi cosa ne pensate? Secondo voi è giusta la scarcerazione del trapper?

[FOTO: Instagram]