in

AvocadoGabb minacciato da dei clienti dell’hotel, e arrivano i carabinieri: “Pronto a denunciare”

AvocadoGabb è stato minacciato da alcuni clienti del suo hotel (quello che vediamo nei video di TikTok): ecco cos’è successo!

AvocadoGabb è lo pseudonimo di Gabriele, un ragazzo che è diventato celebre su TikTok per i video che realizza all’interno del suo hotel. Anche se non ha mai svelato l’indirizzo o il nome del suo albergo, sono tanti i clienti che si ritrovano per caso all’interno di questa struttura, vicina a Rimini. Qualche volta, però, succede anche qualcosa di davvero spiacevole. “Sono stato minacciato. Ho fatto il check-in a dei ragazzi che mi hanno riconosciuto da TikTok, ormai questa cosa succede super spesso e mi fa super piacere. Questi ragazzi hanno sfruttato questa cosa di TikTok per minacciarmi ed estorcermi del denaro”, ha raccontato il tiktoker su Instagram.

In sostanza, alcuni clienti dell’hotel si sarebbero inventati delle cose per minacciare AvocadoGabb e provare ad estorcergli del denaro affinché non pubblicassero determinati video su internet. Volevano rovinargli la reputazione, insomma, ma Gabriele e i suoi familiari hanno deciso di chiamare i carabinieri per calmare la situazione. Ecco il suo racconto:

“Il loro ragionamento era: ‘non ti farebbe comodo se noi mostrassimo certe cose online perché ti rovineremmo la reputazione’. Loro in camera avevano delle cose che legalmente non puoi avere e noi questi clienti non li vogliamo. Allora loro ci hanno minacciato perché avevano questi video falsi della camera d’albergo dove facevano vedere dove c’erano gomme da masticare o i mozziconi delle sigarette in giro, cose non vere. Io controllo sempre le pulizie, ed era tutto perfetto. Il mattino seguente ci hanno detto che la camera era sporca e hanno portato dei video, ma se una camera è sporca non vieni a dirlo dopo esserci stato dieci ore. Erano video falsi. Sono stato continuamente minacciato e mi venivano chiesti questi soldi per non pubblicare video falsi online”.

Gabb si è detto pronto a denunciare: “Mia zia ha chiamato i carabinieri, che si sono presi i dati di questi clienti. Io non ho paura, facciamo sul serio. Se vengono pubblicati video noi denunciamo e si va davanti al tribunale. Non si può estorcere del denaro alle persone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.