in

Aurora Pangallo contro le donne con i peli: “Levateveli, che schifo”, e il web insorge

Aurora Pangallo attaccata dal web per il video in cui dice “I peli mi fanno schifo”, ma non solo. Andiamo con ordine. La giovane tiktoker milanese, che conta 50.000 follower su Instagram (qui il profilo) e 256.000 su TikTok (qui il profilo), ieri è stata attaccata per un video che in realtà risalirebbe ad un mese fa. In questo video, Aurora scherzando dice: “Abbiamo (lei e la madre, ndr) appena visto il video di una pelosa che… perché fate i video che avete i peloni? Levateveli, che schifo. La madre aggiunge: “Mamma mia.. da vomito, sto vomitando”. Da qui, l’indignazione di massa sul social.

La reazione del web non si è fatta attendere. Molte persone in queste ore, infatti, stanno commentando sotto le sue ultime foto con l’emoji del pagliaccio. Qualcun altro, invece, le sta attribuendo nomi ed aggettivi piuttosto forti, come ha dichiarato lei stessa. Smettetela di parlare di solidarietà femminile, siete le prime a scrivermi sei una put***a, sei una tr**a. Dovete stare solo zitte. Zitte e zitti, perché ci sono anche i tipi che… vabbè“.

In risposta a quanto accaduto, Aurora ha caricato diverse Stories in cui, con toni abbastanza accesi, ha spiegato quello che sta accadendo. Dalle sue parole, si capisce con chiarezza che non ce l’ha contro chi si lascia crescere i peli, ma che semplicemente lei non ama averli. “Ma solo a me fanno schifo i peli? Io non li faccio vedere, io non li faccio nemmeno crescere”, ha affermato.

Infine, la ragazza ha sottolineato un concetto piuttosto controverso secondo cui la questione dei peli non sarebbe un handicap o una malformazione fisica. Queste le sue parole: La questione dei peli non è che è un handicap o una malformazione fisica […] i peli li puoi togliere come li puoi tenere, è una scelta. Quindi non venite a fare le moraliste con me perché mi avete rotto il ca**o“.

Che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *