in

Aurora Leone dei The Jackal cacciata dalla Partita del cuore, perché donna – ecco cosa è successo

Aurora e Ciro dei The Jackal hanno deciso di non partecipare alla Partita del cuore dopo che ieri sera un dirigente ha fatto allontanare la comica dal tavolo dei calciatori perché donna.

Aurora Leone partita del cuore
Aurora Leone partita del cuore

Questa sera su Canale 5 andrà in onda la Partita del cuore. In campo non scenderanno Ciro Priello e Aurora Leone dei The Jackal, perché, come è stata allontanata durante la cena della vigilia. Il motivo? Stando alla ricostruzione della ragazza, il direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti Gianluca Pecchini, l’avrebbe invitata ad allontanarsi dal tavolo dei giocatori della nazionale cantanti, in quanto donna. Racconta la Leone su Instagram:

Mi ha detto: “Sei una donna, non puoi stare seduta qui. Queste sono le nostre regole”. Io gli ho spiegato che non ero l’accompagnatrice di Ciro, ma di essere stata convocata. Lui mi ha detto: “Non mi far spiegare il motivo per cui non puoi stare qui. Alzati.” e mi ha invitato a sedermi ad un altro tavolo. Ciro si è seduto con me ad un altro tavolo.

Dopo ci ha chiamato in disparte il direttore generale che ha detto che non potevamo stare lì perché eravamo della squadra avversaria. Gli abbiamo spiegato che i termini non erano questi e che mi avevano fatto alzare perché ero donna. Lui mi ha detto: “Va be’ ma tu mica giochi. Sei qui come accompagnatrice”. Gli ho risposto di avere la convocazione stampata e che mi hanno chiesto la taglia dei completini. E lui: “Il completino te lo metti in tribuna. Da quando in qua le donne giocano?”. Ciro a quel punto si è infervorato. Ci hanno cacciato dall’albergo. I cantanti che erano con noi sono venuti e ci hanno chiesto scusa, per l’accaduto. Questo accaduto è assurdo, ha del paradossale… la mia presenza lì era al pari di Ciro e della nazionale cantanti.

Oltre ad Eros Ramazzotti si sono scusati i Negramaro, alcuni cantanti presenti e il presidente della fondazione piemontese della ricerca contro il cancro. L’account ufficiale della Nazionale Cantanti, invece, ha risposto aspramente ad Aurora Leone con una storia Instagram, poi cancellata:

Alessandra Amoroso, Madame, Jessica Notaro, Gianna Nannini, Loredana Bertè, Rita Levi Montalcini, sono solo alcuni dei nomi delle tantissime donne che dal 1985 (anno in cui abbiamo giocato a San Siro, per la prima volta, contro una compagine femminile), hanno partecipato e sostenuto i nostri progetti. Il nostro staff è quasi interamente composto da donne, come quest’anno sono donne le conduttrici e la terna arbitrale della “Partita del Cuore”. La Nazionale Italiana Cantanti, non ha mai fatto discriminazioni di sesso, fama, genere musicale, colore della pelle, tipo di successo e follower. C’è solo una cosa nella quale la Nazionale Cantanti non è mai scesa a compromessi: Noi non possiamo accettare ARROGANZA, MINACCE, MALEDUCAZIONE E VIOLENZA VERBALE DAI NOSTRI OSPITI.

Anche Fedez ha deciso di commentare l’accaduto e ha invitato Ciro ad organizzare una partita di basket benefica:

Sconcertante che un evento benefico si trasformi nella sagra del machismo. Onestamente fa specie il silenzio dei partecipanti all’iniziativa che hanno assistito alla scena. Ciro Priello organizziamoci noi una partitella benefica quando volete.

[FOTO: Instagram]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *