in

Com’è “Mare di guai”, la canzone di Ariete a Sanremo 2023? L’abbiamo ascoltata in anteprima per voi!

“Mare di guai” è la canzone di Ariete con cui partecipa a “Sanremo 2023”: come è? Qual è il significato? Anteprima!

Ariete Mare di guai Sanremo 2023
Ariete Mare di guai Sanremo 2023

Ariete partecipa a Sanremo 2023. Per lei si tratta della prima partecipazione al Festival. Dopo aver pubblicato Specchio, il suo primo album in studio, capace di esordire al quarto posto della Classifica degli album più venduti, Arianna è pronta ad affrontare l’esperienza del prestigioso Teatro Ariston con il brano Mare di guai.

La canzone è scritta da lei insieme a Calcutta, mentre per la musica si avvale dell’esperienza di Dardust (quello, per intenderci, che aveva scritto la musica di Soldi di Mahmood, e lo scorso anno Virale di Matteo Romano).

Com’è Mare di guai, la canzone di Ariete in gara a Sanremo 2023? Il brano racconta in modo molto delicato di una storia d’amore finita che due donne hanno vissuto nella quotidianità, tra piatti che aspettano in cucina e foto sotto il cuscino. Lei si chiede: “Vorrei sapere che si prova se resti. Non voglio più perderti nel chiaro di luna“, pur sapendo che la sua domanda non avrà risposta. Ciò nonostante l’invito è quello di reagire e di non lasciarsi abbattere. La ballad parte con la voce di Ariete accompagnata dal pianoforte e poi esplode con la musica dell’orchestra.

Webboh consiglia di segnarsi questa frase: “Uniamo i respiri sento caldo la mattina tu buttati con me… mare di guai non so nuotare in una vasca piena di squali“.

[FOTO: Ufficio Stampa]