in

Riccardo Dose: è finita la collaborazione con Awed e Amedeo Preziosi?

Gli youtuber amano collaborare tra di loro: quotidianamente, moltissimi creator pubblicano video con dei colleghi, e spesso tra questi nascono sane e durature amicizie. Tra le crew più importanti d’Italia, c’è quella formata da Riccardo Dose, Simone Paciello “Awed” e Amedeo Preziosi (che si sta dedicando alla musica): i fan hanno denominato questo gruppo “Amedosepaciello“, unendo i nomi di tutti i membri.

Nell’ultimo periodo, tuttavia, i tre creator non hanno pubblicato alcun video insieme, e i fan hanno subito creduto che avessero definitivamente litigato.

Riccardo Dose, ieri, ha pubblicato un video in cui ha spiegato la vicenda ai suoi iscritti. Dapprima, ha raccontato come ha conosciuto i suoi amici:

Amedeo mi scrisse su Facebook il 5 settembre 2014. Mi scrisse “Bella Riki, mi fai scassare, perchè non pubblichi i tuoi video di Facebook anche su YouTube? Avresti grandi possibilità. Seguii il suo consiglio, è stato il primo a credere in me.” Per un po’ di tempo non risposi più ad Amedeo, finchè notai del potenziale in lui guardando i suoi video.

Con Simone, invece, ho parlato per la prima volta nell’aprile del 2015. Gli scrissi “Perchè non facciamo un video insieme? Magari ne facciamo due: uno per il mio canale ed un altro per il tuo”

Riccardo ha poi continuato:

Alla base della nostra amicizia non vi erano doppi fini, scopi secondari. In quel periodo storico non avevamo bisogno di queste cose. Le nostre collaborazioni nascevano col solo scopo di divertirsi.

Riccardo ha quindi criticato le collaborazioni tra i nuovi creator, definendole semplici mosse pubblicitarie:

Nel web di oggi, i rapporti di amicizia e le relazioni sentimentali sembrano nascere con uno scopo ben preciso: trarre vantagi entrambi dal numero di follower e di like. Attualmente, una persona è giudicata per il numero di follower: il mondo non funziona così, un numero non rappresenta una persona. C’è una discriminazione non solo tra chi ha 300k e 900k, ma anche tra chi ne ha 300 e 5000.

Riccardo ha spiegato che i loro video non seguivano alcun copione, e che nascevano da uno spunto come può essere la “vacanza” e poi c’era un progressivo degenero, che creava i momenti comici tanto amati dai fan.

Lo youtuber ha detto che non bisogna mai confondere l’amicizia con il lavoro, poiché può essere origine di litigi. Poco dopo, però, Dose ha puntualizzato che hanno sempre chiarito ogni litigio avuto e che quindi non hanno litigato.

Riccardo ha concluso ringraziando i suoi compagni di avventura, spiegando come gli Amedosepaciello non moriranno mai:

Amedosepaciello non deve essere un contenuto abituale, ma una serie di video occasionali, per evitare di stancare. Loro erano, sono e saranno le sole persone su cui posso contare. Gli Amedosepaciello non moriranno mai!

E voi cosa ne pensate? Avreste preferito dei video quotidiani degli Amedosepaciello?

What do you think?

2 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Luciano Spinelli non è più l’italiano più seguito su TikTok: superato da Gianluca Vacchi

Roberryc

“Se sei brutta ti difendono, penalizzata se sei bella”, RoberryC contro il body shaming sui social