in

Travolto da un’auto mentre andava a lavorare: la tragica storia del 19enne Alioune Ndiaye commuove TikTok

Ecco la tragica storia di Alioune Ndiaye, ragazzo 19enne morto in in un incidente che TikTok sta ricordando in questi giorni.

Alioune Ndiaye
Alioune Ndiaye

Si chiamava Alioune Ndiaye e aveva soltanto 19 anni il ragazzo volato in cielo nelle scorse ore dopo essere stato investito in bici mentre andava al lavoro. Un giovane come tanti, con un profilo TikTok attivo fino a pochi giorni fa e il sogno di crescere sui social. Un lavoratore, la cui vita è stata spezzata all’improvviso.

La storia di Alioune Ndiaye ce l’ha raccontata Il Giornale di Vicenza, che sulle sue pagine online parla nel dettaglio della dinamica dell’evento che gli è costato la vita. Sul quotidiano leggiamo che l’incidente ha avuto luogo lungo la strada “Maranese”, fra Marano e Schio. Tutti è avvenuto a notte fonda, alle 5.30 del mattino circa.

In base alle informazioni in nostro possesso, il 19enne si stava recando sul posto di lavoro, a Schio, in una fabbrica dove aveva trovato lavoro pochi mesi fa. L’Alfa Romeo che l’ha colpito in pieno l’ha sbalzato di diversi metri verso il fossato che costeggia la carreggiata. E quel che è peggio è che la persona alla guida dell’autovettura sarebbe stato in stato di ebbrezza.

Alioune, 19enne con il sogno per i social travolto da un’auto: il ricordo di TikTok

La storia di Alioune, devastante e assurda, è in queste ultime ore finita su TikTok, dove Alioune si era fatto conoscere da più di 20.000 persone. L’utente Asia Scarpari ha pubblicato un video insieme all’adorato amico che sta ricevendo valanghe di commenti e affetto. Con il suo TikTok, la giovane Asia ha voluto lanciare un messaggio molto importante, che speriamo possa arrivare chiaro e tondo a quanti più giovani possibili:

Io comunque non lo trovo giusto, non trovo giusto che per una persona irresponsabile ci abbia rimesso lui. Volete bere? Fatelo ma non mettetevi a guidare, aveva solo 19 anni. L’hanno portato via dalle persone che lo amano, e che lui amava, non se lo meritava. Provo tantissima rabbia ma quelli che lo conoscono sanno che vorrebbe vederci sorridere come ha sempre fatto lui in ogni momento. Vola in alto angelo mio, ti porto sempre dentro di me, ti porto ovunque.

[Foto: TikTok]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *