in

CallMeBucci racconta la sua storia: ‘I social mi hanno salvato’

CallMeBucci, chiamami Bucci: questo è il nick con tutti tutti conoscono Alessio Buccinnà, creators romano da 500mila followers su TikTok. “Questo percorso sui social mi ha salvato e mi ha tolto la depressione che prima un po’ avevo“, ci ha raccontato Alessio. Oggi vi raccontiamo la sua storia.

Classe 1998, Alessio Buccinnà è nato il 14 giugno a Roma. Ha iniziato a fare video sul web (allora su Facebook e Youtube) nel 2014, quando aveva soltanto 14 anni, senza però riscuotere successo. Così tre anni più tardi, nel 2017, ha deciso di smettere: “Avendo pochissime persone che mi seguivano, sui mille iscritti, mi ero un po’ stufato: mi sono buttato giù e ho smesso“, ricorda Alessio, che non si è mai dato per vinto. A maggio 2019 ci ha riprovato, stavolta con TikTok. “Dopo nove mesi mi sono ritrovato con 100mila seguaci su Instagram e 500mila su TikTok: un sogno“.

“I social mi hanno salvato, nel senso che non ho mai avuto grande autostima. Anzi, era proprio sotto i piedi. Grazie a questa seconda famiglia che mi sono riuscito a creare sono rinato: ho sempre desiderato tutto ciò, tantissime persone che ti accettano per come sei veramente e la cosa mi ha reso felice”.

Su TikTok si era fatto conoscere anche grazie ai Schioppiz, ovvero alla crew che aveva creato assieme a Lorenzo Antonelli, Zoe Massenti e Gianmarco Rottaro. “Ora ognuno ha preso la propria strada, ma devo ringraziarli perché è anche grazie a loro se sono qui. Loro mi hanno supportato e aiutato moralmente“. Cos’altro c’è da sapere su di lui? CallMeBucci ha frequentato la scuola grafico pubblicitario/artistico e si è diplomato ormai un po’ di anni fa. Ama il calco e la break dance. Capitolo fidanzata? Lui si definisce single da 21 anni.

https://www.instagram.com/p/B9xD9V3qqme/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *