Clicca su consenti

per attivare la ricezione delle notifiche relative all’oroscopo di Webboh

in

Alessia Lanza spiega perché all’inizio si è sentita “quasi in colpa” ad accettare di far parte di DefHouse

Alessia Lanza
Alessia Lanza racconta cosa l’ha spinta ad entrare in DefHouse, e qual è stata la reazione dei suoi genitori quando l’hanno saputo.

Vi siete mai chiesti cosa pensano i genitori dei tiktoker di quello che fanno i loro figli?! Noi sì. Oggi abbiamo scoperto cosa pensano quelli di Alessia Lanza, la creator che da più di un anno vive all’interno della DefHouse. Lei aveva iniziato il suo percorso sui social già da tempo. “Ho cominciato a fare video comici e balletti su TikTok circa un anno fa, per divertimento“, ci aveva raccontato nel 2019, quando sulla piattaforma aveva “solo” 400mila follower. Oggi è seguita da 2 milioni e mezzo di persone, ed è una dei volti più amati.

Cosa hanno pensato i suoi genitori quando ha lasciato casa, all’età di 20 anni, per andare a vivere a Milano assieme ad altri tiktoker?! L’ha spiegato Alessia in un’intervista:

“A mia mamma è venuto un colpo quando le ho detto che mi sarei trasferita a Milano! Beh.. prima di tutto, io ho sempre voluto lavorare. Ho lavorato prima come commessa, ho lavorato in un atelier di moda “Marcos” di Mondovì. Quando ho cominciato a crescere sul web ho mantenuto due lavori: oltre a lavorare sui miei social, gestivo le pagine di aziende come “social media manager”. E poi è arrivata la proposta di Defhouse. Confesso che in un primo momento mi sono sentita quasi “in colpa” ad accettare…”.

unionemonregalese

Alessia Lanza rivela: “Ho 21 anni e sono economicamente indipendente”

“Perché in colpa?”, ha chiesto allora il giornalista. Ecco la risposta di Ale:

“Perché sapevo che la mia famiglia voleva che io continuassi a studiare all’Università, e che mi avrebbe pagato gli studi. Ma quando ho spiegato loro l’offerta che mi era arrivata, mi hanno detto: “Alessia, se questo è il lavoro che vuoi fare, fallo!”. Ed era davvero quello. Ho accettato, col loro massimo supporto. Un domani potrei tornare indietro, rimettermi a studiare… non so cosa accadrà. Ma ora questo è il mio lavoro”.

Recentemente Alessia Lanza ha raccontato di aver lasciato l’Università (studiava alla facoltà di Scienze Politiche Internazionali dello Sviluppo e della Cooperazione) a causa dei troppi impegni lavorativi. Ora Alessia ha deciso di mettere in programma alcuni corsi alternativi a quelli universitari, magari più funzionali alla sua attività di creator. Tuttavia, lei va avanti per la sua strada, senza preoccuparsi delle critiche (che comunque arrivano): “Questo è il lavoro che voglio fare, che ho cercato di fare e che sono riuscita a fare. Ho 21 anni e sono economicamente indipendente. La mia famiglia mi ha sempre spronata a fare il lavoro che volevo… e lo sto facendo“.