in

Ales2ndro usa la n-word, poi chiede scusa: “Il mio errore deve aiutare gli altri a capire” – ecco cos’ha detto

A volte bisogna avere coraggio anche a chiedere scusa. Ed Ales2ndro lo ha avuto, in una community social dove spesso si cercano giustificazioni ai propri errori. Il creator, che sulla piattaforma di TikTok conta oltre 2.2 milioni di follower, ha voluto chiedere scusa per aver usato la n-word in un video con una sua amica.

Il video in questione è un trend sullo stile di registrare filmati alla Musically, molto diverso da quello attuale. La canzone scelta come sottofondo è Rack It Up di Yo Gotti e Nicki Minaj, tra le maggiori in tendenza su TikTok nelle ultime settimane. Nell’audio virale, si sente Nicki Minaj pronunciare la n-word, di cui Ales2ndro ha fatto involontariamente il lip-sync. Ecco cos’ha dichiarato in un video per scusarsi:

Stavolta sono stato un co*lione. Prima cosa, sono un deficiente. Non conoscendo il testo, ero convinto che siccome lo cantava Nicki Minaj, la prima parola fosse “Nicki”, invece dice la n-word, che è una parola offensiva nei confronti delle persone scure di pelle. Questa cosa, siccome avevo già usato questo audio, mi era già stata detta. Però per questo video che ho fatto subito dopo scuola, volevo trovare un altro audio. Poi non l’ho trovato, allora ho fatto questo. Appunto, non aveva nessuno scopo offensivo.

Ales2ndro ha poi voluto registrare un altro TikTok per chiarire la faccenda, soprattutto per informare tutta la community dell’importanza del non diffondere con challenge e trend l’uso della n-word. Dagli errori si può trarre sempre un insegnamento valido ed utile per tutti:

Tra l’altro, non conoscendo il testo, anche se me l’avevate già detto, non mi sono reso conto e quindi per questo mi scuso. Non sto facendo questo TikTok per salvarmi. Anzi, se facevo finta di niente nessuno se ne accorgeva praticamente, però ho voluto sfruttare questi miei errori per farvi sapere che la canzone dice la n-word e che non bisogna nemmeno muovere la bocca a caso quando c’è quella parola in una canzone.

Anche nei commenti Alessandro Crivelli ha voluto sottolineare l’importanza di non cancellare quello che si è detto o fatto, ma di servirsi dei propri sbagli per sensibilizzare la comunità. “Meglio sensibilizzare che eliminare il video e far finta di niente”, ha rivelato. Bravo Ales2ndro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *