in

Adriana Spink rivela: “Ho subito delle molestie da un uomo durante un provino” – ecco il racconto

Adriana Spink confida sui social di aver subito delle molestie. Oggi pomeriggio la beauty addicted Adriana si è confidata sul proprio profilo Instagram ed ha dichiarato: “Ieri è stata la giornata internazionale contro la violenza sulle donne e vi dico la verità: io sono anni che voglio fare un video su una cosa che mi è successa anni fa. Ho subito delle molestie” – aggiungendo poi – “Farò un video su YouTube, è un dovere morale per me. Oggi trovo il coraggio di fare questo video.” Adriana non è l’unica a dichiarare di aver subito violenze in questi giorni: proprio ieri, infatti, anche Giulia Paglianiti si è lasciata andare ad una toccante rivelazione su questa tematica.

Ho una community composta da più dell’80% di donne, sento un dovere morale. Non monetizzerò questo video, ha rivelato Adriana Spink, aggiungendo poi alcuni dettagli sull’episodio. “Io dai 14 ai 18 anni ho frequentato diversi corsi di recitazione, poi quando mi sono trasferita a Milano ho iniziato a fare qualche casting. Una volta vado ad un provino e mi si presenta un (finto?) produttore, capelli lunghi grigi, una 60ina di anni… l’ho riconosciuto successivamente in un servizio mandato in onda a Le Iene [..] Ad un certo punto lui mi dice che in questo ambiente per fare tanti film bisogna convincere i registi..

Infine, facendosi coraggio, Adriana Spink ha aggiunto:

Poi inizia ad accarezzarmi, mi dice che forse il convincimento potrebbe essere non verbale. Aveva un approccio molto viscido, mi ha fatto intendere che avrei ottenuto la parte solo se mi fossi lasciata andare fisicamente. Mi è cascato il mondo addosso, sono scoppiata a piangere. Lui però ha continuato a dirmi cose molto pesanti, come che sarei dovuta andare a diverse feste, assumere cocaina, che così mi sarei sentita anche più a mio agio per concedermi.

Purtroppo questo non è stato l’unico episodio del genere. Adriana ne cita anche un altro, avvenuto a Roma qualche anno dopo. La violenza di genere, la prevaricazione del maschio e la cultura basata sulla sudditanza della donna sono realtà ancora molto radicate nella nostra società. Le denunce di Adriana, come quelle di tante altre persone che sui social rappresentano voci influenti, danno di certo sostegno alla lotta contro ogni discriminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *