in

Addison Rae è una supporter di Donald Trump? In America è polemica per il saluto tra la creator e l’ex Presidente – ecco cosa è successo

Addison Rae va da Donald Trump per salutarlo e presentarsi: scoppia la polemica!

Addison Rae Donald Trump
Addison Rae Donald Trump

Addison Rae, terza tiktoker più seguita al mondo, è stata accusata su Twitter di essere una supporter di Donald Trump. La creator ha incontrato l’ex Presidente Americano e l’ha salutato durante l’UFC 264, l’incontro di MMA tra Conor McGregor e Dustin Poirier.

Nel video, che è stato condiviso originariamente sul canale YouTube NELK, si vede Addison muoversi tra la folla per raggiungere Trump. Una volta da lui, la Rae prima gli tocca la spalla, poi gli tende la mano e si presenta: “Ciao, sono Addison, piacere di conoscerti. Devo dirti ciao, ciao. Che piacere conoscerti!“.

Su Twitter i commentatori si sono scatenati sotto alla clip ricondivisa da DefNoodles, che ha generato in poche ore 615.000 visualizzazioni ed è stata retwittata oltre 3200 volte. La maggior parte degli utenti si è detta indignata. C’è chi, come l’influencer Meghan Rienks, ha sostenuto che Addison non avrebbe dovuto salutare Trump e chi ha sottolineato che quel saluto dimostra per quale schieramento politico vota la tiktoker.

Non è una novità che la Rae sia considerata una simpatizzante del partito repubblicano. Un tiktoker, tale Tommy.memetastic, ha affermato di avere i registri dei voti di Addison Easterling. I documenti dimostrerebbero che in passato ha votato per i candidati repubblicani nel 2014, 2016 e 2018 in California. La creator ha sempre rispedito al mittente ogni accusa, sostenendo di venire dalla Louisiana e di non aver mai votato in vita sua. Questa volta, però, non ha voluto rispondere.

@tommy.memetastic

#stitch with @tommy.memetastic This better go viral too ? @nelkboys @addisonre #trump #republican #addisonrae #nelk #ufc

♬ original sound – Tommy

L’incontro UFC264 non porta bene ad Addison Rae. Prima della polemica su Trump, se vi ricordate, era stata al centro di un’altra polemica, causata dal suo fingersi inviata ESP per il match. Il network aveva dovuto smentirla, sottolineando di non averla mai assunta come dipendente.

[FOTO: YouTube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *